Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Dall’estero è in arrivo la permuta

Sul mercato delle flotte arriva la permuta. La necessità di esplorare tutte le possibilità di business da parte delle compagnie di noleggio sta creando una gamma di opportunità davvero vasta per la clientela, che oggi ha una ulteriore possibilità. Quella di disfarsi, dandola in permuta, della vecchia vettura, operazione complessa soprattutto in periodo di eccesso di offerta sul mercato dell’usato.

Il servizio sta per debuttare con la firma di LeasePlan Italia, uno dei leader del mercato europeo del noleggio al lungo termine e della gestione flotte, che l’ha concepita soprattutto puntando al mercato delle piccole imprese e dei professionisti.

«Formula Permuta» nasce per dare nuove possibilità di scelta a chi intende passare al noleggio a lungo termine.

L’operazione, in questo modo, è semplificata per un target che, in passato, ha sempre visto nella rivendita dell’usato un grande ostacolo nello scegliere soluzioni di mobilità alternative alla proprietà.

LeasePlan propone ai suoi clienti Formula Permuta, avvalendosi della collaborazione con Bca, leader europeo nelle aste di auto usate. Il cliente sarà messo in condizione di rivendere in modo semplice e veloce la sua vecchia vettura, alle migliori condizioni di mercato e con il vantaggio di poter utilizzare l’importo ricavato come si desidera: potrà utilizzarlo ad esempio per la propria attività, oppure come anticipo per passare al noleggio.

I tempi rapidi e la semplicità con la quale è stato concepito il sistema sono un elemento chiave di questa nuova soluzione. Un modula da compilare online permette al cliente di fornire tutte le informazioni sulla propria vettura e ricevere la valutazione dell’usato nell’arco di una giornata e al massimo entro 24 ore.

A ciò si aggiunge la convenienza, perché in caso di rivendita a un valore superiore rispetto alla valutazione iniziale, l’intero importo sarà riconosciuto al cliente.

La possibilità di cedere la propria vecchia vettura è un servizio concepito su misura della fase particolare che sta attraversando l’economia, soprattutto per le piccole aziende. Dal suo canto, il management di LeasePlan crede che la ripresa economica non avrà passo veloce, di conseguenza si dovrà attendere per constatarne l’effetto completo sul mercato. Gli echi della crisi non sono ancora finiti, come testimoniano anche i recenti casi di ristrutturazione di importanti aziende multinazionali; solo in presenza di un recupero dei livelli occupazionali, purtroppo non collocabile con esattezza nel breve termine, si potrà assistere a una crescita più significativa per il mercato dell’auto. Ecco dunque che l’iniziativa di LeasePlan s’inquadra bene in una prospettiva di consolidamento nel mercato italiano dell’operatore che detiene una quota del mercato nazionale di circa il 19%, con fatturato di circa 810 milioni di euro e gestisce una flotta di circa 110 mila veicoli, con oltre 500 dipendenti. La controllante LeasePlan Corporation è un operatore leader a livello mondiale, con oltre 1,3 milioni di autoveicoli gestiti in 31 Paesi, distribuiti in 4 differenti continenti.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il management di Mediobanca confeziona una trimestrale con 200 milioni di utile netto, meno di un an...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Nessun rilancio sul prezzo, ma un impianto complessivamente più flessibile e con qualche passo avan...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le recenti modifiche apportate alla legge 130/1999 (disposizioni sulle cartolarizzazioni dei crediti...

Oggi sulla stampa