Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Dahlia, c’è Petrucci

di Pierre de Nolac  

Dahlia Tv è nel mirino di Coni Servizi. Il numero uno dello sport italiano, il presidente del Coni Gianni Petrucci, avrebbe avuto il via libera da parte del ministro dello sviluppo economico Paolo Romani per salvare l'emittente che ha interrotto le trasmissioni delle partite di calcio delle squadre di Serie A e B di cui aveva acquistato i diritti.

Evitare ulteriori proteste da parte delle centinaia di migliaia degli abbonati, tifosi di calcio, e una guerra tra Mediaset e Sky sulle spoglie di Dahlia: sarebbero questi gli obiettivi principali dell'iniziativa, senza dimenticare la volontà di creare un polo televisivo dello sport nazionale, rendendo protagoniste anche le federazioni che oggi sono poco presenti nel piccolo schermo.

Del progetto se ne starebbe occupando Maurizio Biscardi, figlio dello storico conduttore del Processo del lunedì, Aldo. Intanto un'assemblea straordinaria della Lega di Serie A è stata convocata per venerdì 11 marzo, con all'ordine del giorno, al quinto punto, «situazione Dahlia Tv e procedure competitive inerenti l'offerta al mercato dei diritti televisivi rientrati nella disponibilità della Lega Serie A (pacchetto D – Silver Live – piattaforma digitale terrestre a pagamento)», mentre l'assemblea della Serie B si riunirà oggi, per discutere dello stesso tema. Quest'ultima dovrebbe rinviare l'argomento a un prossimo incontro, attendendo novità positive dal Foro Italico.

E la data scelta dalla Serie A, invece, sembrerebbe propiziare proprio l'iniziativa del Coni, che avrebbe bisogno ancora di qualche giorno per mettere a punto l'intera operazione e comunicarla agli interessati. Una scelta che rivelerebbe anche l'atmosfera positiva che si ha, nelle stanze del Coni, circa la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020: Dahlia, in questo caso, potrebbe diventare utilissima per gestire direttamente le riprese televisive dell'evento sportivo di interesse mondiale, tra nove anni. E le ultime mosse che hanno per protagonista Coni Servizi sembrano destinate a rafforzare il suo patrimonio, in vista di futuri (anzi, prossimi) investimenti nella multimedialità.

Proprio l'altro giorno l'assemblea capitolina ha dato il suo assenso alla delibera con cui il Campidoglio (dopo 53 anni) cede a Coni Servizi l'immobile che ospita le federazioni sportive, a viale Tiziano, a 9,5 milioni di euro (di cui 8 finalizzati all'acquisto di alloggi popolari e 1,5 per la sistemazione dell'area dello stadio Flaminio).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

BERLINO — Non solo due tedesche, non solo due donne, ma "due europeiste convinte". La conferenza s...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

BRUXELLES — Con la telefonata ad Emmanuel Macron, ieri pomeriggio Charles Michel ha concluso il pr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il gruppo BancoBpm prova a cedere i crediti del gruppo Statuto. Secondo indiscrezioni, l’i...

Oggi sulla stampa