Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Creval, stop all’Opa anche da Alta Global

Si allunga la lista degli azionisti del Creval pronti a non aderire all’Opa lanciata dal Credit Agricole. Alta Global, uno dei maggiori azionisti della banca lombarda, ha infatti reso noto di non voler consegnare le azioni al prezzo offerto, pari a 10,5 euro. «Al prezzo attuale, Alta Global non aderirà», ha detto ieri a Bloomberg Viatcheslav Pivovarov, il fondatore e Ceo della società di investimenti precedentemente chiamata Altera Capital. «In questa fase, non riflette il valore equo di Creval», ha detto. Alta, che possiede più del 5% del Creval, è solo l’ultimo azionista uscito allo scoperto per bollare come non idonea l’offerta francese: anche Hosking Partners, Petrus Advisers e Kairos si sono espressi in tal senso. «Crediamo che la valutazione totale di M&A per azione per Creval sia tra i 15 euro e i 22 euro», ha detto Pivovarov, che ha aggiunto tuttavia di accogliere «con favore l’offerta non richiesta del Credit Agricole, in quanto siamo d’accordo con la sua logica strategica». Pivovarov si è detto convinto che «anche su base individuale, il valore equo di Creval è più alto» e che «non crediamo che le azioni crolleranno» se l’Opa fallisse. In più occasioni, anche nelle scorse settimane, i vertici dell’Agricole si sono espressi confermando l’intenzione di non voler cambiare i termini dell’offerta. Intanto ieri il titolo ha chiuso la seduta guadagnando l’1% a 11,96 euro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa