Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

CreVal non infrange il sogno della cedola 2021

L’anno in corso è ricco di incognite sotto il profilo dei profitti e per tutte le banche, complice l’emergenza sanitaria in atto. Tuttavia Creval prova a tenere la barra dritta confermando, come da piano industriale al 2023, l’erogazione del dividendo a partire dal 2021, e quindi a valere sul bilancio di quest’anno. Confermati i numeri preliminari del 2019 (che vedono un utile netto consolidato pari a 56,2 milioni di euro, in aumento del 77% su base annua), il cda della banca valtellinese ha infatti deciso di portare in assemblea la riduzione del capitale sociale a copertura delle poste negative del patrimonio incluse le perdite portate a nuovo, tramite l’utilizzo delle riserve disponibili. Così facendo, l’istituto di Luigi Lovaglio si mette nelle condizioni di tornare a distribuire il dividendo il prossimo anno, come promesso al mercato. Il cda ha anche previsto il raggruppamento delle azioni ordinarie nel rapporto di 1 nuova azione ogni 100 possedute, misura che dovrebbe migliorare aiutare in «termini di volatilità e liquidità del titolo» grazie a una «minore sensibilità del prezzo a variazioni sul centesimo/millesimo di euro». Confermato il livello di solidità patrimoniale: 15,5% il Cet1 fully phased a fronte di una richiesta Srep pari all’8,55%.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Entra nel vivo la gara per la conquista di Cedacri, società specializzata nel software per le banch...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il Monte dei Paschi di Siena ha avviato ieri un collocamento rapido di azioni, pari al 2,1% del capi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il giorno dopo il lancio dell’Opa da parte di Crédit Agricole Italia, il Creval valuta le possibi...

Oggi sulla stampa