Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Creval, accordo con Credito Fondiario

Il Credito Valtellinese archivia il primo trimestre 2018, quello in cui ha concluso una difficile ricapitalizzazione da 700 milioni di euro, con una perdita di 30 milioni, ma effettua un nuovo passo avanti nel programma di dismissione delle sofferenze. Ieri la banca guidata da Miro Fiordi ha infatti siglato un accordo con il Credito Fondiario per la cessione di un portafoglio di crediti non performing dal valore lordo di libro pari a 222 milioni di euro.
Il pacchetto, costituito da esposizioni creditizie principalmente verso imprese del settore immobiliare, classificate a inadempienza probabile e a sofferenza (fra cui finanziamenti di leasing immobiliare per oltre 56 milioni) è stato ceduto a un prezzo prossimo al 41% del valore lordo di libro. L’operazione, che realizza in modo pressoché completo l’obiettivo di cessione di Npl previsto nell’ambito del «Project Gimli» per il 2018, avrà effetti limitati sul Conto economico dell’esercizio in corso, anche in considerazione delle rettifiche su crediti rilevate nell’ambito della prima applicazione del nuovo principio contabile Ifrs9, con effetti a livello di Cet1 attraverso il meccanismo di phasing-in.
Tornando al bilancio, Creval ha registrato un calo del margine di interesse (-11% rispetto a 12 mesi prima a 88,6 milioni) e dei proventi operativi (-10% a 166 milioni), ma ha riportato l’Npl ratio sotto il 20% (19,3% per la precisione) per la prima volta dal dicembre 2013. Sempre a fine marzo Creval poteva contare su requisiti patrimoniali (Cet1 al 14,4%, Tier1 al 14,5% e Total Capital al 16,2%) ampiamente superiori ai minimi fissati ieri dalla Banca d’Italia a conclusione del processo di revisione prudenziale Srep (rispettivamente a 7,075%, 8,813% e 11,125%).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Un’esigenza comune percorre l’Europa investita dalla seconda ondata del Covid-19. Mai c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — L’Italia è pronta ad alzare le difese, e si allinea con l’Unione europea, nei confront...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Nel giorno in cui il consiglio di Atlantia ha deliberato il percorso per uscire da Aspi, ...

Oggi sulla stampa