Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Per il Credito Fondiario la caccia resta aperta

Credito Fondiario non ha perso la voglia di shopping e punta a rafforzarsi ulteriormente, magari con un’acquisizione dopo l’interruzione delle trattative con Banca Ifis, nella prospettiva di una futura Ipo. Ad aumentare la visibilità sulle scelte strategiche future del gruppo è stato ieri il dg Iacopo De Francisco. Nel mirino ci sono soprattutto i settori di attività che vanno dagli npl al leasing , passando per possibili partnership con banche sul fronte degli Utp. Ma all’orizzonte rimane l’obiettivo di crescere per linee esterne così da accelerare lo sviluppo e, a tendere, l’approdo sul mercato, che potrebbe avvenire anche a fine del 2020 almeno come primo esame. Intanto nel 2019 il gruppo ha registrato un utile netto consolidato a 40,6 milioni di euro (+38% sui 29,5 milioni del 2018), il patrimonio netto è pari a 401,4 milioni, a fronte di un totale attivo di circa 1,6 miliardi. «Il risultato di quest’anno è il più alto nella storia della banca, che ha da poco compiuto 120 anni- sottolinea il dg Iacopo De Francisco – A fronte di un simile ritmo di sviluppo, che puntiamo a incrementare ulteriormente nel 2020, la nostra banca può fare affidamento su capacità e opportunità di crescita organica ma valuteremo, in modo attento, tutte le opportunità che il mercato offrirà nei prossimi mesi».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ultimo miglio con tensioni sul piano italiano per il Recovery Fund. Mentre la Confindustria denuncia...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le diplomazie italo-francesi sono al lavoro con le istituzioni e con le aziende di cui Vivendi è un...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La tempesta del Covid è stata superata anche grazie alla ciambella di salvataggio del credito, ma o...

Oggi sulla stampa