Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Crediti deteriorati Bce detta le linee

Consultazione pubblica su linee guida crediti deteriorati. «Per indicare alle banche come affrontare problema degli Npl (non performing loads), i credito deteriorati». È quanto ha deciso di fare La Banca centrale europea, sottolineando che gli interessati possono presentare commenti fino al 15 novembre.

Le linee guida sugli Npl «vertono sui principali aspetti riguardanti la strategia, la governance e le operazioni, che rivestono importanza cruciale per la risoluzione degli Npl».

Il documento pubblicato sul sito della Bce dà «raccomandazioni alle banche e illustra una serie di migliori prassi che la vigilanza bancaria della Bce ha individuato e che costituiranno le aspettative di vigilanza della Bce per il futuro».

Le linee guida, sottolinea Francoforte, «raccomandano alle banche che presentano un livello elevato di Npl di stabilire una chiara strategia allineata al rispettivo sistema di gestione dei rischi e piano industriale, al fine di gestire efficacemente e quindi ridurre le consistenze di Npl in modo credibile, attuabile e tempestivo».

La strategia delle banche, aggiunge la Bce, «dovrebbe contemplare anche la definizione di obiettivi quantitativi per portafoglio e di un piano di attuazione dettagliato. Le linee guida esortano le banche a predisporre le adeguate strutture operative e di governance per un efficace recupero degli Npl». Questi interventi «dovrebbero essere realizzati coinvolgendo strettamente il management delle banche, creando unità di risoluzione degli Npl specializzate e formulando politiche chiare connesse al recupero degli Npl».

Per quanto riguarda l’attuazione, l’istituto di Francoforte si attende che le banche applichino le linee guida in maniera proporzionata e con l’opportuna urgenza, coerentemente con la portata e la gravità delle sfide da affrontare. Le linee guida saranno ultimate dopo il processo di consultazione e la versione definitiva del documento sarà pubblicata nei mesi successivi.

Nell’ambito della consultazione, il 7 novembre alle 15 la Bce terrà un’audizione pubblica presso la sua sede a Francoforte sul Meno. L’audizione sarà trasmessa su internet, sul sito della Bce dedicato alla vigilanza bancaria.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa