Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Credit Suisse, vola l’utile

Credit Suisse ha dato il via alla stagione delle trimestrali delle banche europee, con un incremento dei profitti, grazie alla solida performance del business dei mercati globali e ai guadagni derivanti dalla vendita di una piattaforma di fondi. E questo nonostante i significativi accantonamenti relativi alle perdite sui crediti. Tra gennaio e marzo l’utile netto è balzato del 75% su base annua a 1,31 miliardi di franchi svizzeri (1,25 mld euro) e il fatturato è salito del 7% a 5,78 miliardi (5,5 mld euro). Numeri che hanno superato le attese degli analisti.

Per quanto riguarda invece l’utile pre-tasse, il dato ha registrato una crescita del 13%, ma, escludendo i guadagni derivanti dalla piattaforma di fondi e gli accantonamenti per i contenziosi, è sceso dell’11%. Gli accantonamenti per le perdite su crediti sono ammontati a 568 milioni di franchi (540,2 mln euro) a fronte degli 81 mln dello scorso anno e dei 139 mln stimati dal consenso degli analisti. L’istituto elvetico ha spiegato che questi risultati riflettono la forza dei business, offrendo una performance solida e assorbendo oltre un miliardo di franchi in riserve.

«Nel mio primo trimestre come ceo del gruppo abbiamo dovuto far fronte a uno scenario altamente impegnativo, con un forte impatto della pandemia di Covid-19», ha osservato l’amministratore delegato Thomas Gottstein, aggiungendo che rimane ancora un alto grado di incertezza sulle ripercussioni economiche della pandemia. Perciò nei prossimi trimestri è possibile che vengano effettuate altre svalutazioni da parte di Credit Suisse.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Saranno anche «perdite solo sulla carta», come si è affrettato a sottolineare il vi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — Esistono 109.853 domande di cassa integrazione Covid giacenti: non sono state ancora a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Una possibile svolta sul caso Autostrade potrebbe essere maturata al Consiglio dei minist...

Oggi sulla stampa