Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Il Covid spinge verso l’arbitrato

Il Covid-19 e il rallentamento delle attività giudiziarie spingono la crescita dell’attività della Camera arbitrale di Milano. Nel 2020 sono state depositate 120 nuove domande, in crescita del 18% rispetto al dato del 2019. Il valore complessivo delle liti gestite è di oltre 836 milioni di euro; è di circa 7 milioni di euro il valore medio per arbitrato. Le parti che hanno fatto ricorso all’arbitrato sono persone giuridiche nel 68% dei casi (società di capitali nel 55% dei casi), di persone fisiche nel 32% dei casi. Nel 58% dei casi l’arbitrato è stato gestito da un Collegio Arbitrale di tre arbitri; nel 42% da un Arbitro unico. Le materie trattate sono societario (48%), appalti (9%), cessione ramo d’azienda (7,5%), fornitura (7%). Si registra nel 2020 un incremento del 37% degli arbitrati in materia societaria, rispetto al dato dell’anno precedente. 178 sono state le nomine degli arbitri nei procedimenti arbitrali, di queste il 47% è avvenuto per opera delle parti, il 39% da parte del Consiglio Arbitrale, il 9% da parte di co-arbitri, il 3% da parte del Presidente della Camera Arbitrale di Milano. L’esito degli arbitrati terminati nel 2020 è stato nel 51% dei casi con una decisione di archiviazione o transazione per rinuncia agli atti, nel 41% dei casi si è concluso con un lodo, nel 7% dei casi estinto per mancato pagamento dei fondi. I lodi definitivi sono stati 32; lodi parziali 1. L’arbitrato è stato nazionale nell’83% dei casi e internazionale nel 17% dei casi (quando almeno una parte è straniera). La durata media dei procedimenti è stata di 11,5 mesi. Nel caso di procedimento gestito dall’arbitro unico la durata è di 9 mesi, il tempo medio dalla redazione della clausola alla lite è risultato pari a 4 anni e 7 mesi. I dati sono stati resi noti in occasione della 6° edizione dell’Aia Cam Pre-Moot, organizzata dalla Camera Arbitrale di Milano e dall’Aia, l’Associazione Italiana per l’Arbitrato.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cinque nomi nuovi, a partire da Andrea Orcel, cinque conferme (più Pier Carlo Padoan, cooptato da p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Francesco Gaetano Caltagirone segue le orme di Leonardo Del Vecchio e, dopo anni passati ad arrotond...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Zero profitto, zero dividendo: così la Bundesbank ha chiuso il bilancio 2020, un bilancio pandemico...

Oggi sulla stampa