Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Covid, società più trasparenti

I bilanci di esercizio 2020 alla luce del contesto della pandemia e le piattaforme di crowdfunding: su questi argomenti la Consob ha pubblicato due richiami di attenzione.

Per quanto riguarda l’informazione da rendere da parte degli emittenti vigilati in occasione dei bilanci 2020, bisogna considerare quanto previsto dal documento Esma del 28 ottobre che, alla luce delle conseguenze dell’emergenza sanitaria. I responsabili della redazione dei prospetti di offerta pubblica-ammissione alle negoziazioni di strumenti finanziari, scrive la Consob, devono riportare informazioni aggiornate in merito ai piani aziendali e agli impatti sulla dinamica gestionale prospettica derivanti dalla riacutizzazione-prosecuzione della pandemia, indicando le ipotesi formulate sulla durata della pandemia e il venir meno delle misure di sostegno all’economia. Nel caso in cui il prospetto non includa dati previsionali, devono essere fornite informazioni aggiornate in merito alle modifiche apportate alle strategie e agli obiettivi. I documenti di offerta pubblica di acquisto o scambio devono riportare elementi informativi atti a dar conto degli impatti conoscibili della pandemia in corso sullo specifico business aziendale dell’offerente e del gruppo di appartenenza, sulle relative prospettive, nonché sui programmi futuri elaborati in relazione all’offerta. Qualora, nel corso delle attività di pianificazione o redazione dell’informativa finanziaria consuntiva, la società dovesse registrare significative difficoltà nel raggiungimento degli obiettivi del piano industriale resi pubblici, tale circostanza deve formare oggetto di un tempestivo profit warning.

Su fronte dei portali di crowdfunding, spiega l’authority, «permane la necessità in capo ai gestori di portali di adottare le più adeguate misure al fine di assicurare la continuità delle attività svolte sui portali nonché di pubblicare tempestivamente eventuali aggiornamenti forniti dall’offerente, anche concernenti fatti nuovi e significativi intervenuti successivamente alla pubblicazione dell’offerta. Al contempo, i gestori dovranno assicurare che le informazioni rese agli investitori in sede di pubblicazione delle offerte esplicitino chiaramente gli eventuali effetti della pandemia sulla sostenibilità dei relativi progetti».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un balzo in avanti. In parte previsto, ma che comunque apre una prospettiva diversa rispetto al pess...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Decontribuzione dal 50 al 100% per i lavoratori che usciranno dalla cassa integrazione del settore t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dica la verità, senatrice Bongiorno, ma la Lega vuole davvero i fondi del Recovery che sono legati ...

Oggi sulla stampa