Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Conto Inps ai professionisti

Accertamenti contributivi in arrivo ai professionisti. L’Inps, infatti, ha concluso la verifica delle dichiarazioni dei redditi presentate nel 2016 (modello Unico/PF per l’anno 2015), ottenendo i nominativi di quanti hanno dichiarato redditi professionali, ma non hanno compilato il quadro «RR» della contribuzione dovuta alla gestione separata, né versato contributi. A spiegarlo è lo stesso istituto di previdenza nel messaggio n. 2903/2021. A questi soggetti, l’Inps sta inviando la richiesta di pagamento dei contributi omessi più sanzioni (al 30%). L’appuntamento appare critico soprattutto per ingegneri e avvocati, perché negli anni 2015/2016 potevano ritenersi esclusi dall’obbligo di contribuzione alla gestione separata Inps in quanto iscritti ad Albo, ma successivamente la giurisprudenza ha statuito l’opposto: l’obbligo d’iscrizione e contribuzione alla gestione separata, ricorre quando non si contribuisce alla cassa professionale.

Operazione Poseidone. L’Inps, in pratica, ha concluso la c.d. «operazione Poseidone» che, per l’anno d’imposta 2015, ha passato al setaccio ed accertato le omissioni contributive dei soggetti iscritti alla gestione separata in qualità di liberi professionisti. Un’operazione che si ripete da anni, a partire dal 2010, finalizzata a contestare, all’esito dell’incrocio delle banche dati Inps con le informazioni in possesso dell’Agenzia delle entrate, la mancata contribuzione alla citata gestione separata da parte di soggetti che dichiarano redditi da attività di arti e professioni. In sostanza l’Inps verifica la natura del reddito e la mancata contribuzione presso le casse professionali, quindi procede all’invio degli avvisi di accertamento.

Anno 2015. Gli ultimi controlli riguardano il periodo d’imposta 2015. L’Inps spiega di avere completato le operazioni di elaborazione e invio delle comunicazioni di debito a seguito delle estrazioni dei dati fiscali dei soggetti che hanno dichiarato redditi derivanti da arti e professioni nel modello Unico/PF (persone fisiche) 2016 (appunto relativo all’anno d’imposta 2015) e per i quali non risulta presente la compilazione del quadro «RR» (Sez. II) della dichiarazione dei redditi, né risulta effettuato alcun versamento di contribuzione obbligatoria sugli stessi redditi. Come per gli anni passati sono interessati i soggetti che hanno indicato reddito nei quadri RE-LM della dichiarazione dei redditi o RH nell’ipotesi di associazione tra professionisti o società semplice. A tali soggetti l’Inps sta inviando una comunicazione d’iscrizione alla gestione separata (se non è stata mai fatta), con la quantificazione anche della contribuzione omessa comprensiva di sanzioni calcolate in base all’art. 116, comma 8, lett. b, della legge 388/2000, cioè come «evasione» (30% fino al tetto pari al 60% della contribuzione omessa).

La giurisprudenza. Infine, l’Inps dà un avvertimento: le contestazioni basate sul fatto che il mancato versamento di contribuzione (né alla gestione separata e neppure alla cassa professionale) sia dovuto al fatto che, per l’esercizio dell’attività, sia obbligatoria l’iscrizione all’Albo ma non sia altrettanto obbligatorio versare i contributi alla relativa cassa professionale (ad esempio, insegnante che prende anche incarichi da avvocato o di altre professioni), verranno esaminate alla luce della giurisprudenza. Il riferimento è alle recenti sentenze della Corte di cassazione, nelle quali è stato affermato l’obbligo d’iscrizione alla gestione separata Inps in assenza di contribuzione alla relativa cassa professionale (sentenze n. 30344/2017, n. 30345/2017, n. 1172/2018, n. 2282/2018 e n. 1643/2018).

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Generali prepara una task force di consiglieri per rendere più condivisa e indipendente la gestazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Federal Reserve vede un orizzonte sereno, perciò si prepara a ridimensionare gradualmente le mi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il governo è pronto a varare nella riunione di oggi la manovra per sterilizzare il rincaro delle b...

Oggi sulla stampa