Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Contanti, la prassi prevale

La differenza fra i versamenti in banca e il reddito dichiarato non legittima l’accertamento fiscale a carico del commerciante se, in zona, sussiste la pratica del pagamento in contanti. È quanto si evince dall’ordinanza n. 18609 depositata dalla Corte di cassazione che, il 29 ottobre 2012, e con la quale è stato respinto il ricorso dell’amministrazione finanziaria. In sostanza la sezione tributaria ha confermato la decisione della Ctr di Foggia che aveva ritenuto illegittimo il comportamento dell’ufficio che aveva recuperato a tassazione le maggiori Iva e Irap basandosi sul gap, oltre duecentomila euro, fra i versamenti in banca e il reddito dichiarato.

I giudici di merito hanno motivato la decisione ritenendo che dall’esame della contabilità dell’azienda non erano emerse ipotesi di corrispettivi non registrati o di acquisti in evasione d’imposta, mentre l’utilizzo quasi esclusivo del conto cassa risultava plausibile giustificato dalla notoria prassi degli operatori di zona (in relazione alla tipologia di esercizio commerciale) di accettare solo pagamenti per contanti, e dei clienti di provvedere al pagamento per contanti. Da qui anche la presunzione di utilizzo del conto bancario prevalentemente per ragioni personali e familiari. Fra l’altro, in relazione a ciò il contribuente aveva documentato di avere usufruito di un prestito personale (erogato in più soluzioni dal fratello) di complessivi 270.000,00 euro e di avere avuto un rimborso di anticipazioni effettuate in qualità di socio di altra azienda. Contro questa motivazione l’amministrazione finanziaria ha presentato ricorso alla Suprema corte ma senza successo. Secondo la difesa, infatti, la ctr avrebbe fatto ma a «soffermarsi sulla notoria prassi dell’accettazione dei pagamenti per cassa».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Un’esigenza comune percorre l’Europa investita dalla seconda ondata del Covid-19. Mai c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — L’Italia è pronta ad alzare le difese, e si allinea con l’Unione europea, nei confront...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Nel giorno in cui il consiglio di Atlantia ha deliberato il percorso per uscire da Aspi, ...

Oggi sulla stampa