Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Consob contro i sindaci FonSai

Anche la Consob ha messo sotto accusa i sindaci del gruppo
FonSai per i danni subiti dalla allegra gestione della famiglia Ligresti. Martedì il commissario ad acta del gruppo assicurativo Matteo Caratozzolo ha proposto azioni di responsabilità per una nutrita schiera di amministratori di Fonsai e della controllata Milano assicurazioni oltre agli interi collegi sindacali delle due compagnie (compreso Antonino D’ambrosio, tutt’ora in carica in FonSai). Colpevoli, quest’ultimi di non aver vigilato a dovere sulla malagestio del passato. Ma, prima ancora di Caratozzolo, si sarebbe già mossa la Consob che l’11 dicembre scorso avrebbe avviato un iter sanzionatorio nei confronti degli stessi sindaci. La notizia, finora riservata – come è tradizione per tutte le istruttorie della commissione di vigilanza – è trapelata indirettamente dallo stesso commissario ad acta che ha fatto riferimento nella sua relazione ad un provvedimento preso dalla Consob a metà dicembre (n.12096145). Si tratterebbe, per l’appunto, della delibera con la quale l’authority ha avviato gli iter sanzionatori inviando le contestazioni agli interessati. Perchè si giunga ad un provvedimento vero e proprio (con relativa pubblicità) occorrerà attendere diversi mesi visto che i regolamenti della commissione indicano in un anno il tempo massimo delle sue procedure sanzionatorie.
I capi d’accusa non dovrebbero essere troppo dissimili da quelli contenuti, a carico degli stessi soggetti, nella relazione di Caratozzolo che ha attribuito ai sindaci «la negligente disattenzione e inerzia» nei confronti delle malefatte dei Ligresti. Buona parte delle operazioni della FonSai citate nella relazione di Caratozzolo – avrebbero causato alla società danni per centinaia di milioni – sono incluse nelle relazioni redatte lo scorso anno dal collegio sindacale della compagnia. Ma si è trattato di un intervento tardivo, avvenuto solo dopo che le prime verifiche dell’Isvap (ex regulator assicurativo) e, soprattutto, le denuncie del fondo Amber avevano gettato una luce sinistra sulle tante operazioni in conflitto avvenute nel decennio della gestione Ligresti.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Primo giorno di lavoro in proprio per Francesco Canzonieri, che ha lasciato Mediobanca dopo cinque a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

 Un passo indietro per non sottoscrivere un accordo irricevibile dai sindacati. Sarebbe questo l’...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Doveva essere una Waterloo e invece è stata una Caporetto. Dopo cinque anni di cause tra Mediaset e...

Oggi sulla stampa