Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Confcommercio: con la crisi 300 mila imprese in meno

Anno nero per le imprese italiane. Covid-19, lockdown, restrizioni all’attività e un crollo dei consumi del 10,8% (120 miliardi di euro sul 2019) hanno messo in ginocchio migliaia di aziende in Italia. Tanto che Confcommercio stima la chiusura definitiva di più di 390 mila imprese del commercio non alimentare e dei servizi a fronte di 85mila nuove aperture.

La riduzione delle aziende in questi settori sarebbe quindi di quasi 305 mila imprese (-11,3%). Secondo l’Ufficio studi di Confcommercio tra le imprese sparite dal mercato per via di Covid-19 se ne conterebbero 240 mila: «225 mila si perdono per un eccesso di mortalità e 15 mila per un deficit di natalità».

«Alla perdita di imprese — conclude la nota — va poi aggiunta anche quella relativa ai lavoratori autonomi, ovvero quei soggetti titolari di partita Iva operanti senza alcun tipo di organizzazione societaria». Si stima la chiusura per circa 200 mila professionisti tra ordinistici e non ordinistici, operanti nelle attività professionali, scientifiche e tecniche, amministrazione e servizi, attività artistiche, di intrattenimento e divertimento e altro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Anche Mediobanca si allinea al trend generale del credito e presenta risultati di tutto rilievo, bat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il Gruppo Arvedi rivendica, oltre al completo risanamento di uno dei siti più inquinati d’Italia ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il premier Mario Draghi ha un’idea verde per la siderurgia italiana, che fa leva sui miliardi del ...

Oggi sulla stampa