Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Commissione banche Audizione entro Natale per Vegas e Visco

Ignazio Visco e Giuseppe Vegas convocati nell’arco delle prossime settimane. Entro Natale il governatore di Bankitalia e il presidente della Consob dovranno presentarsi dinanzi alla commissione di inchiesta sulle banche. La gestione del calendario delle audizioni resta nella mani del presidente della commissione, Pier Ferdinando Casini, ma Renato Brunetta, in veste di vice presidente dell’organo bicamerale, anticipa che l’audizione dei vertici di Banca d’Italia e Consob si terrà «prima di Natale». Più difficile stabilire se e quando potrebbe essere convocato Mario Draghi, presidente della Bce ed ex governatore di Bankitalia. Se il Pd pare avere abbassato i toni su una sua eventuale convocazione, i parlamentari del Movimento 5 Stelle non intendono mollare e in una nota specificano che «non si può approfondire il caso Mps se non si ascolta Mario Draghi che al tempo dello sciagurato acquisto di Antonveneta da parte di Siena era governatore di Bankitalia e non batté ciglio». La vicenda della banca di Rocca Salimbeni, del resto, è al centro delle audizioni di queste ore. I magistrati della Procura di Milano che hanno indagato sul caso Mps sono stati ascoltati in commissione. In sintesi, secondo il sostituto procuratore, Giordano Baggio e il pm Stefano Civardi, che nelle scelte della banca senese «ci fossero parecchie cose che non andavano leggendo le ispezioni di Bankitalia era più che mai evidente». I magistrati hanno aggiunto che non sono mai emerse prove su una «stecca» per l’operazione di acquisto di Antonveneta, sebbene siano emersi gli interessi privati e le «creste» di alcuni manager sulle operazioni della banca. Tra gli altri, l’ex capo dell’area finanza Gianluca Baldassari, che ha scudato somme per 17,8 milioni. Sui derivati Santorini e Alexandria il giudizio è che quelle operazioni non furono la causa, bensì l’effetto di una crisi.

Andrea Ducci

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa