Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Commercio, fiducia ai massimi da 3 anni ma la crescita resta fragile

Un sintomo di ripresa. Almeno in termini di fiducia, l’Istat registra un segnale incoraggiante per quanto riguarda il giudizio sul commercio al dettaglio. A luglio il cosiddetto indice di fiducia raggiunge il livello più alto degli ultimi tre anni, balzando a 90,9 punti rispetto agli 88,2 di giugno. Nell’indagine dell’Istat l’indicatore sale in particolare per le imprese di servizi di mercato, delle costruzioni e del commercio. Meno bene va sul versante dell’industria. In questo caso la fiducia cala a 99,7 a fronte del 99,9 di giugno. 
Nel settore manifatturiero il dato registrato dall’istituto di statistica rileva un miglioramento nelle attese di produzione (da 6 a 8 il saldo), ma pure un peggioramento dei giudizi sugli ordini (da – 21 a – 23). Le indicazioni dell’Istat vanno valutate come un elemento «positivo», evitando però un’interpretazione fuorviante. A specificarlo è Sergio De Nardis, capo economista dell’istituto di ricerca Nomisma, ricordando che le indagini campionarie «segnalano da circa un anno un netto miglioramento del clima di opinione senza che ciò si sia tradotto in una vera ripresa dell’attività economica». A spingere verso la cautela è, del resto, la sequenza di stime che nelle ultime settimane ha costretto il premier, Matteo Renzi, a prendere atto che il Pil (Prodotto interno lordo) nel 2014 non crescerà dell’auspicato 0,8%. Un tema, non a caso, oggetto delle riflessioni del colloquio svolto ieri a Palazzo Chigi tra il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan , e lo stesso Renzi, che pure al termine ha twittato: «I conti non mi preoccupano». L’incontro è servito, tra l’altro, a condividere l’idea di rafforzare il team di economisti presso la presidenza del Consiglio. L’obiettivo è di disporre di competenze e interlocutori che si interfaccino con i tecnici del ministero dell’Economia.
Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Tocca ad Alfredo Altavilla, manager di lungo corso ed ex braccio destro di Sergio Marchionne in Fca...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I mercati incassano senza troppi scossoni la decisione della Fed di anticipare la stretta monetaria...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

È sempre più probabile che non ci sarà alcun nuovo blocco - anche parziale - dei licenziamenti n...

Oggi sulla stampa