Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Click day per la precompilata

La nuova dichiarazione precompilata apre con il click day. L’Agenzia delle entrate ha infatti aperto il canale telematico attraverso il quale i contribuenti abilitati potranno entrare nella propria area dedicata e acquisire il modello 730 precompilato per il periodo d’imposta 2014.

Come più volte ricordato il 730 precompilato non verrà recapitato al domicilio dei contribuenti interessati – titolari di reddito di lavoro dipendente ed assimilato, pensionati ecc. – ma è reso disponibile online, a partire da oggi, utilizzando il Pin di Fisconline o quello dispositivo dell’Inps, oppure, la Carta nazionale dei servizi.

I contribuenti in possesso delle credenziali una volta entrati nell’area tematica di Entratel potranno: visualizzare e stampare la propria dichiarazione precompilata; accettarla e inviarla senza modifiche; modificarla (inserendo, per esempio, le spese mediche o altri redditi o modificando i dati eventualmente non corretti); inviarla dopo averla modificata.

Coloro che non sono ancora in possesso dell’abilitazione al sistema Entratel potranno procedere alla richiesta delle credenziali d’accesso (codici Pin e password) oppure delegare terzi all’accesso alla loro precompilata.

Stando ai dati diffusi nei giorni scorsi dalle Entrate in questo primo anno di avvio del 730 precompilato saranno in pochi ad accettare e trasmettere il modello così come lo stesso è stato predisposto dal fisco. La maggioranza dei contribuenti dovrà infatti procedere ad integrare lo stesso con tutta una serie di dati relativi a detrazioni e deduzioni Irpef non possedute dall’Agenzia delle entrate e quindi non inserite nella precompilata.

È molto probabile inoltre che la maggioranza dei contribuenti interessati dall’operazione che prende il via ufficiale proprio oggi non si cimenti nel «fai-da-te» ma opti comunque per l’assistenza di un Caf o di un professionista abilitato.

Alla precompilata si può infatti accedere anche tramite il proprio sostituto di imposta che presta assistenza fiscale oppure tramite un Caf o un professionista abilitato previa consegna agli stessi di un’apposita delega per l’accesso alla dichiarazione.

L’avvio della precompilata non esclude neppure la possibilità di ricorrere al modello 730 o Unico tradizionale. Come chiarito recentemente dall’Agenzia delle entrate e ribadito del documento di economia e finanza per il 2015 (c.d. Def), in ogni caso, il contribuente può continuare a presentare la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie, compilando il modello 730 o il modello Unico Persone fisiche. Per quanto riguarda invece i termini di presentazione del 730 precompilato occorre ricordare che, salvo proroghe sempre possibili, lo stesso deve essere trasmesso entro il 7 luglio, sia nel caso di presentazione diretta da parte del contribuente all’Agenzia delle entrate sia nel caso di presentazione al proprio sostituto d’imposta oppure tramite il Caf o un professionista abilitato. Per facilitare l’avvio del precompilato l’Agenzia delle entrate ha messo a disposizione degli utenti tutta una serie di strumenti informatici che possono aiutare i contribuenti nell’operazione di accesso ed acquisizione del loro dichiarativo. Si tratta di slides e di risposte ai dubbi più frequenti disponibili nell’area del sito dell’Agenzia delle entrate denominata «730 Precompilato Info & Assistenza». Chiunque avesse dubbi o difficoltà dell’ultimo minuto potrà sempre accedervi per cercare al soluzione ai propri problemi.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il progetto di fusione tra Fiat-Chrysler (Fca) e Peugeot-Citroën (Psa) si appresta a superare uno d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Davanti alle piazze infiammate dal rancore e dalla paura, davanti al Paese che non ha capito la ragi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Erogazioni in crescita l’anno prossimo per Compagnia di San Paolo, nonostante lo stop alla distrib...

Oggi sulla stampa