Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Chance al superbonus imprese

Si riapre la partita sulla cedibilità dei crediti di imposta transizione 4.0. Per il superbonus imprese la Ragioneria dello stato attende il chiarimento ufficiale di Eurostat che dovrebbe arrivare entro il mese di giugno. Inoltre per il ragioniere generale dello stato Biagio Mazzotta, intervenuto ieri in commissione anagrafe tributaria sull’interoperabilità delle banche dati, è possibile ipotizzare, nel futuro prossimo, una applicazione (come l’app Io) che consenta di accreditare direttamente sul conto corrente gli importi che spettano ai contribuenti come detrazioni fiscali. «Come oggi c’è l’app Io», ha commentato il ragioniere dello stato, «che in qualsiasi momento registra a che punto sei» per il progetto cashback, «si potrebbe immaginare» un modello simile «anche per le spese detraibili perché le spese detraibili sono tali solo se sono tracciate».

L’apertura della ragioneria arriva all’indomani della presentazione del documento da parte del Movimento 5 stelle sulla riforma Irpef in cui si indicava la proposta di accredito immediato dello sconto fiscale sul conto del contribuente (si veda ItaliaOggi del 9/6/21).

Mentre per quanto riguarda la partita della cedibilità del credito di imposta Mazzotta ha riconosciuto l’importanza sul fronte liquidità imprese della misura. Sulla possibilità di cedere i crediti di imposta di transizione 4.0 «Istat ha scritto a Eurostat, dopo che la Ragioneria lo aveva sottoposto, ma ancora non ha risposto; stiamo attendendo» ha sottolineato Mazzotta, «e solleciteremo perché la cedibilità è un tema importante e un grande vantaggio per la liquidità delle imprese. Segnalo» ha poi aggiunto, «che la competenza economica Sec non è identica a quella civilistica delle imprese, è molto vicina ma non è detto che coincida. Con la cedibilità posso godere già da subito del credito d’imposta che cedo e questo porterebbe Istat a riclassificare per competenza economica questa cosa».

Nella legge di conversione del decreto Sostegni 1 (dl 41/20) era stato approvato in commissione finanze del Senato un emendamento Superbonus imprese che riconosceva la possibilità di cedere il credito derivante dal programma transizione 4.0. Ma il giorno dopo l’approvazione era arrivato un parere ostativo proprio da parte della ragioneria che invitava a sopprimere l’emendamento facendo riferimento a possibili obiezioni da parte di Eurostat.

La vicenda era stata letta anche con ripercussioni sugli altri crediti fiscali che con la pandemia sono aumentati notevolmente tra cui il principale è quello del superbonus 110%.

Ora l’apertura in commissione anagrafe tributaria non è passata inosservata: ««si va consolidando il percorso verso l’estensione della cedibilità ai crediti d’imposta per gli investimenti delle imprese in Transizione 4.0», ha dichiarato Emiliano Fenu (M5S). È l’obiettivo che noi abbiamo ribattezzato superbonus imprese, sviluppando lo stesso meccanismo già sperimentato con successo con il superbonus 110% per l’edilizia».

Per quanto riguarda le detrazioni fiscali, Mazzotta ha ragionato sulle possibili evoluzioni tecnologiche dell’utilizzo dei dati e delle comunicazioni fiscali, sebbene abbia precisato siano materia più legata alle attività di Sogei (di cui Mazzotta è presidente, in quanto ragioniere dello stato) e di Agenzia delle entrate.

Il presidente di Sogei ha valutato che potrebbe volerci del tempo ma in futuro potrebbe accadere come avvenuto per il programma di cashabck di vedere accreditato il proprio sconto fiscale partendo da un principio: «le spese detraibili sono solo quelle tracciabili e è un modo», l’accredito con la app, «di avere ben presente questo fatto».

Inoltre Mazzotta ha precisato che le retroazioni fiscali (gettito aggiuntivo) saranno considerate nel contesto delle manovre e non dei singoli provvedimenti. Un’apertura apprezzata da Andrea De Bertoldi (FdI): «Auspico che d’ora in poi anche nell’ambito della riforma fiscale, si possano utilizzare a copertura delle riduzioni di imposta gli effetti espansivi prodotti da tali politiche».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Illimity, che ha superato giorni fa il miliardo di euro di capitalizzazione, mostra alla finanza it...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Per competere nella sfida globale dei chip e non rischiare di diventare "irrilevante" a livello geo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una sola procedura per tutte le grandi imprese in crisi, revisione dei requisiti per l’accesso, i...

Oggi sulla stampa