Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Il Cet 1 di Ifis in crescita al 10,96% Cedola su

Banca Ifis ha riportato per il 2019 utili netti per 123,1 milioni, in calo del 16,1% rispetto ai 146,8 milioni di un anno fa per effetto del contributo della componente straordinaria (reversal della Ppa2). L’utile per azione al 31 dicembre 2019 risulta pari a 2,30 euro.

Nel periodo il margine di intermediazione è calato del 3,2% a 558,3 milioni mentre la raccolta diretta è cresciuta dell’8,3% a 4,8 miliardi. Migliora anche il Cet1 che sale al 10,96% contro un requisito Srep all’8,12%. Il cda ha deciso di proporre un dividendo unitario in crescita del 5% rispetto all’esercizio precedente a 1,10 euro per azione, per un dividendo complessivo di 58,8 milioni e un pay-out ratio del 47,8%. «Banca Ifis è una banca profittevole e ben capitalizzata, con un patrimonio netto di 1,5 miliardi di euro – ha dichiarato l’amministratore delegato Luciano Colombini -: vantiamo un buon posizionamento di mercato con un importante vantaggio competitivo e un business model diversificato in due divisioni “core”: il segmento commercial e corporate banking focalizzato sulle Pmi e quello dei crediti deteriorati». «Nel 2019 abbiamo posto le basi e le fondamenta per il prossimo triennio – ha aggiunto Colombini -. Il Piano Industriale, presentato il 14 gennaio, ha delineato la strategia e gli obiettivi che ci siamo posti di raggiungere al 2022 e che prevedono un utile netto sostenibile di 147 milioni, grazie alla crescita di tutte le business unit, un ritorno sul patrimonio netto tangibile dell’8,9%, nuovi investimenti per 60 milioni di euro e 190 assunzioni»

Nel corso del 2019 la banca ha raggiunto l’obiettivo di acquisto di Npl per circa 3 miliardi di euro, completando 21 acquisizioni con 15 diverse controparti per complessive 230mila posizioni debitorie sia sul mercato primario che su quello secondario: «In ogni mese dello scorso anno – ha sottolineato Colombini – la cash recovery dagli Npl è stata superiore alle proiezioni dei nostri modelli interni».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La crisi generata dal coronavirus colpisce frontalmente l’economia reale ma rischia di riflettersi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — Lavoratori pagati dalle banche anziché dall’Inps. È la soluzione che il governo sta pr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

BERLINO — La Bce ha deciso un altro passo importante. Per il bazooka appena sfoderato da 750 mili...

Oggi sulla stampa