Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Centro studi Confindustria: imprese, è allarme debito

«Senza interventi mirati a rafforzare la situazione finanziaria delle imprese — in primis, un allungamento della durata del debito— e senza un solido recupero di fatturato e cash flow dal 2021, in quasi tutti i settori di industria e servizi l’eccesso di indebitamento metterà a rischio il flusso di nuovi investimenti produttivi». Non usa mezzi termini il Centro studi di Confindustria (Csc) nel suo ultimo rapporto per descrivere l’allarme crescita produttiva che sta interessando un gran numero di imprese italiane che, una volta terminata l’emergenza Covid, rischiano di trovarsi gravemente indebitate, con un fatturato in picchiata e ordini in sofferenza.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non chiamatela più utility locale. Il gruppo A2a cerca il salto di categoria: da società dei servi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo la crisi, scatta la "riscrittura" del Recovery Plan da parte del Parlamento. Il documento di 16...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

A2A lancia il piano industriale al 2030 per riposizionare l’azienda, «passando dal mezzo al fine,...

Oggi sulla stampa