Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Cedola B. Generali

Banca Generali ha chiuso il 2020 con un utile netto di 274,9 milioni di euro, in crescita dell’1% rispetto all’anno precedente. Ciò è avvenuto, ha spiegato la società guidata dall’a.d. Gian Maria Mossa, «migliorando ulteriormente gli eccellenti risultati dello scorso anno e mostrando una crescita in tutte le principali voci di bilancio, pienamente in linea con gli obiettivi del piano triennale sia in termini di sviluppo, sia di diversificazione e sostenibilità dei ricavi». L’analisi dei profitti nella componente ricorrente (158,8 milioni, +6,9%) conferma la solidità della crescita grazie alla diversificazione dell’offerta prodotti e dei servizi. Il risultato netto sconta, peraltro, alcune poste straordinarie di natura non operativa, legate ad accantonamenti e innalzamento dell’aliquota fiscale.

L’elemento centrale della crescita è rappresentato dall’espansione delle masse a 74,5 miliardi (+8%) «in virtù della forza e qualità del suo modello di servizio che, in un contesto senza precedenti per lo scoppio della pandemia, ha risposto con efficacia alle accresciute esigenze di consulenza sul patrimonio finanziario e non finanziario della clientela, tanto più nel segmento private». Il margine di intermediazione è aumentato del 6,9% a 617,6 milioni grazie all’incremento del margine finanziario (9,6 milioni, +24,3%) e delle commissioni ricorrenti (366,3 milioni, +7%). Il margine d’interesse è cresciuto del 21,1% a 89,6 milioni.

Banca Generali ha deciso di allinearsi alle raccomandazioni della Bce sui dividendi, cancellando le previste distribuzioni. Il cda ha quindi deciso di non procedere al pagamento della seconda tranche del 2019 pari a 0,30 euro per azione. Ciononostante viene confermata «l’importanza di perseguire la politica di dividendi, su cui si è impegnata con investitori istituzionali e retail in sede di presentazione del piano strategico triennale 2019-21. In questa ottica, e tenendo in considerazione il forte rafforzamento patrimoniale della banca nel corso del 2020, la significativa espansione dei risultati commerciali e, non da ultimo, i risultati economico-finanziari, Banca Generali ribadisce pienamente il suo piano di dividendi anche nell’attuale contesto economico-finanziario». All’assemblea del 22 aprile saranno proposti dividendi cash per 385,6 milioni, pari a 3,30 euro per azione, con un payout del 70,5%.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’esordio di Andrea Orcel come ad di Unicredit, uscita con un utile trimestrale doppio rispetto al...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Vittorio Colao, ministro per l’Innovazione tecnologica, non fa suo il progetto per una rete unica ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un blitz della Ragioneria generale dello Stato evita un "buco" di 24 miliardi nel decreto "Sostegni ...

Oggi sulla stampa