Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

«Cds» esclusi dalla Tobin

Il decreto del ministro dell’Economia del 16 settembre estende l’applicabilità della Tobin tax alle operazioni di trasferimento della nuda proprietà di azioni o degli strumenti finanziari partecipativi emessi da società residenti in Italia. L’imposta non è invece applicabile sul trasferimento dell’usufrutto su questi titoli.
La relazione illustrativa al decreto chiarisce che l’imposta non trova applicazione nei casi in cui lo strumento finanziario derivato abbia come sottostante o come valore di riferimento dividendi su azioni e quindi esclude dal suo campo di applicazione i credit default swap ed i dividend swap. Viceversa sono soggetti all’imposta gli strumenti finanziari derivati il cui valore sia collegato a misure o indici che a loro volta sono influenzati dalla variazione del prezzo di mercato delle azioni sottostanti a tali misure o indici.
Il decreto precisa poi che le obbligazioni che non garantiscono il rimborso del capitale saranno assoggettate all’imposta prevista per gli strumenti finanziari derivanti e quindi l’imposta sarà dovuta sia dal venditore che dall’acquirente. L’applicazione dell’imposta su questi titoli è però rinviata al 1° gennaio 2014. Ne consegue che dal prossimo anno saranno assoggettati all’imposta, ad esempio, l’acquisto e/o la vendita di obbligazioni convertendo.
La lista delle società italiane quotate la cui capitalizzazione è inferiore a 500 milioni di euro sarà redatta dalla Consob entro il prossimo 10 dicembre e il ministero dell’Economia la pubblicherà sul suo sito internet entro il 20 dicembre. La compravendita di titoli azionari di queste ultime società, come già previsto in precedenza, non è assoggettata all’imposta.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nonostante la pandemia tante aziende hanno deciso o subìto il lancio di un’Opa che le porterà a ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Peugeot-Citroën ha annunciato di aver parzialmente rimarginato le ferite della prima parte dell’a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Meno macchine, meno motori termici, e un ritorno al futuro nei modelli. Ecco la ricetta del nuovo am...

Oggi sulla stampa