Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Il cda Unicredit di Padoan e Orcel cambia pelle

Cinque nomi nuovi, a partire da Andrea Orcel, cinque conferme (più Pier Carlo Padoan, cooptato da pochissimo nel board) cinque donne e, in tutto, un consigliere in meno. È questa la fotografia del prossimo cda di Unicredit, almeno, degli undici consiglieri espressi dal board uscente. Un altro paio verranno eletti dalla lista di minoranza che avrà più voti, ragionevolmente Assogestioni, che dovrà presentare i candidati entro il 25 marzo. Praticamente nessuna indicazione da parte delle Fondazioni (tutte insieme intorno al 4%) mentre secondo alcune indiscrezioni qualche indicazione potrebbero averla data i grandi fondi internazionali, in primis Blackrock (da solo, sopra il 5%). Un board dove trova piena cittadinanza la diversità di genere (il 45% della lista di maggioranza è rosa e un altro nome verrà indicato dalle minoranze) e l’internazionalità dei profili: i nuovi ingressi sono tutti esteri o con consolidate esperienze all’estero (come Luca Molinari, responsabile Financial Services di Mubadala investment company, il fondo sovrano di Abu Dhabi azionista di Unicredit con il 2%). Passo indietro invece per Stefano Micossi e Sergio Balbinot, mentre il titolo torna sui valori pre-uscita di Mustier.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Vietato giocarsi il futuro del Paese, usando la giustizia come pericoloso terreno di conflitto. O pr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

C’è una gag, in vita Arenula. La riforma del processo civile, la più importante di tutte perché...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Da quando ha messo piede in via Arenula il 13 febbraio la giurista Marta Cartabia ha perseguito un o...

Oggi sulla stampa