Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Castagna: ha senso una fusione tra Banco Bpm e Ubi Carige, prorogati i commissari

Una fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca avrebbe «senso»: il ceo della banca milanese, Giuseppe Castagna, non si tira indietro di fronte alle recenti analisi (Morgan Stanley) che vedono con favore l’aggregazione che darebbe vita al terzo gruppo nazionale. «È un’operazione che ha sicuramente un senso, come hanno senso altre operazioni», ha detto Castagna. Anche Mps potrebbe essere un target, anche se per ora tocca al governo uscire dal capitale: «Io li lascerei lavorare in pace, chiaramente poi se ne potrà parlare». Però «al momento non abbiamo iniziative da intraprendere, dobbiamo continuare a dare dei risultati anche stand-alone». C’è piuttosto un tema di regole: «La Bce è da sempre propugnatrice sulla carta della necessità di consolidamenti addirittura cross border ma le condizioni normative e regolamentari sono abbastanza complesse per un’operazione di questo tipo», tanto da aver «partorito il topolino Banco-Bpm», la sola fusione sotto la Vigilanza Unica. Intanto ieri su Carige la Bce ha prorogato a fine anno l’incarico ai commissari Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener e al comitato di sorveglianza (Andrea Guaccero, Gian Luca Brancadoro, Alessandro Zanotti).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa