Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Cassa Centrale al lavoro sugli Npl

Dal patrimonio alla governance, dal patto di coesione agli Npl. Sono oltre 30 i cantieri avviati da Cassa Centrale Banca in vista della trasformazione in capogruppo, prevista nel 2018. I lavori sono condivisi passo passo con Banca d’Italia, che ieri ha preso parte un meeting a Milano con gli oltre 700 vertici delle 110 Bcc aderenti al gruppo trentino. Una presenza, quella di Via Nazionale, che è «un riconoscimento importante al nostro progetto», spiega il direttore generale Mario Sartori. All’orizzonte c’è il confronto con la Bce, che passerà ai raggi X i conti delle capogruppo con Aqr e stress test dedicati. Ecco perchè l’attenzione della Vigilanza come dei vertici di Cassa Centrale è concentrata soprattutto sul tema degli Npl. «Oggi a livello di gruppo presentiamo una media del 19% in termini di Npl ratio lordo, leggermente più bassa del sistema, pari al 21%, ed è chiaro che questo livello dovrà ridursi in tempi molto rapidi», aggiunge Sartori. Anche in vista di questo sforzo, che peserà sul patrimonio, la banca sta proseguendo nel percorso di rafforzamento patrimoniale, necessario peraltro per superare la soglia del miliardo di euro e ottenere la licenza di capogruppo. Le adesioni vincolanti delle Bcc ci sono già, ed entro novembre scatteranno gli addebiti alle aderenti così da portare nella cassa della holding circa 700 milioni di free capital. «Grazie alla disponibilità di un patrimonio netto al di sopra della soglia del miliardo – conclude il presidente Giorgio Fracalossi – possiamo ribadire con forza che oggi siamo un gruppo bancario». Realistico che il capitale sia usato anche per mettere in sicurezza alcune Bcc che oggi presentano condizioni di criticità. Tra i temi sul tavolo dei vertici c’è anche la questione Chiantibanca («Se decideranno di non far parte del gruppo, tuteleremo in tutte le sedi gli interessi del gruppo») e le quote detenute in Iccrea: in caso di tetto alle partecipazioni, un’ipotesi è l’esercizio del diritto di recesso.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa