Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Con il cashback più si spende più si risparmia online

Comincia a diffondersi anche in Italia il cashback nel mondo degli acquisti online: si tratta di un sistema che permette di avere indietro una quota di quello che si spende sul web, passando attraverso un sito su cui sono stati raccolti una serie di marchi e store digitali che garantiscono un rimborso a chi compra da quella piattaforma. Sono diversi i portali che offrono questa possibilità, toccando molti settori, dalla moda ai viaggi, alla tecnologia.

Come funziona. I siti di cashback stringono accordi commerciali con i portali di e-commerce dai quali ottengono una commissione per ogni acquisto effettuato con la loro intermediazione, e restituiscono una percentuale (che va dal 3% al 15% in genere, ma che può arrivare anche al 30%) di questa somma all’utente che ha comprato il prodotto, in base alla convenzione stretta con lo specifico negozio (la quota che viene rimborsata è indicata accanto ai vari shop disponibili).

La registrazione è gratuita ed è necessario il raggiungimento di una soglia minima accumulata (solitamente tra i 25 e i 50 euro) per poter incassare il rimborso tramite Paypal o bonifico; spesso viene accreditato un bonus al momento dell’attivazione e in molti casi si può guadagnare anche invitando i propri amici a iscriversi.

In Italia negli ultimi anni si sono diffusi vari portali di questo tipo, e lo stesso meccanismo viene applicato per esempio in alcuni programmi di carte di credito, sistemi digitali di pagamento (come Satispay) e catene di rivenditori al dettaglio (soprattutto nel settore dell’elettronica).

Per scegliere a quale sito affidarsi è utile valutare la percentuale dei riaccrediti, i vari bonus proposti (per esempio di benvenuto, se si presenta un amico, o per la fedeltà dell’utente), il numero e la qualità dei negozi su cui si può fare shopping. Un altro fattore da tenere presente è che di frequente questi portali hanno una sezione dedicata a coupon, buoni sconto e codici promozionali, da utilizzare negli store che offrono cashback, e che consentono quindi di aumentare il guadagno.

I partner di questi siti appartengono a settori diversi: per citare qualche esempio, nel mondo viaggi ci sono Booking.com, eDreams, Hotels.com, Expedia, Lastminute, Volagratis, Italo, Flixbus, Europcar, Hertz e Avis, Costa, oppure nell’abbigliamento Intimissimi, Motivi, Desigual e Calzedonia, nella cosmetica Sephora, nell’ambito del social shopping Groupon, Groupalia, ePrice; ci sono anche Decathlon e Nike per lo sport, e Unieuro e Mediaworld nell’elettronica di consumo.

Alcuni tra i principali siti di cashback attivi in Italia. Una delle piattaforme più importanti nel panorama italiano è Bestshopping (fondata da due ex dipendenti di Yahoo! Italia), su cui è possibile comprare in oltre mille negozi di varie tipologie, come vestiti, scarpe, abbigliamento di vario genere per donna, uomo, bambino, oltre a siti come ePRICE, Yoox, eBay, Expedia e molti altri.

Occorre registrarsi e accedere e, una volta individuato il negozio da cui comprare (accanto a cui è indicata la percentuale che verrà rimborsata), cliccare sul link che rimanda allo store online selezionato e concludere l’operazione; l’acquisto verrà automaticamente registrato sotto forma di cashback sulla piattaforma di Bestshopping e, una volta terminate le compere e chiusa la finestra dell’e-commerce, si può tornare su Bestshopping per vedere nel dettaglio il rimborso accumulato. Quando vengono totalizzati almeno 40 euro di credito, è possibile incassare il denaro tramite bonifico bancario, PayPal o buoni regalo di Amazon. Inoltre la piattaforma affianca al sistema di cashback il confronto dei prezzi dei prodotti venduti sul web.

Il portale ha peraltro introdotto, all’inizio dell’anno, una forma di cashback istantaneo: ci sono negozi convenzionati sul sito (quelli della categoria «Buoni Carburante e Spesa») che permettono di acquistare i prodotti applicando immediatamente il cashback nel carrello della spesa, senza attendere di riscuotere il rimborso ma utilizzandolo subito per pagare un prezzo scontato.

Oppure c’è BuyOn, che offre un bonus di benvenuto di 5 euro e ha una soglia minima di 50 euro per richiedere l’accredito sul proprio conto corrente. Anche in questo caso si seleziona il negozio, si clicca sul logo e si viene reindirizzati al relativo sito per poi tornare su BuyOn e confermare l’operazione.

Un’altra opzione è Dubli, presente in oltre 80 paesi e con oltre 12 mila partner, che propone fino al 30% di cashback, dando anche la possibilità di sommare offerte speciali, buoni sconto e codici promozionali presenti sul sito. La soglia minima di prelievo del denaro riaccreditato è di 25 euro e si possono ottenere fino a 10 euro presentando un nuovo utente. Si può anche scegliere di diventare un membro Vip Rewards, pagando 45 euro all’anno, in modo da ricevere il 2% in più di rimborso e offerte di risparmio esclusive. Inoltre, è disponibile l’estensione del browser SaveMat, un componente aggiuntivo gratuito che consente agli utenti di visitare e acquistare direttamente dai siti degli store senza dover cliccare prima su Dubli: una volta aggiunta alla barra del browser, la finestra di SaveMat elencherà tutte le offerte, i coupon e i cashback utilizzabili.

Poi c’è Beruby, nato nel luglio 2007 in Spagna e oggi presente in 14 paesi, che ha superato i 2 milioni di utenti registrati con un volume di acquisti annuale di più di 20 milioni di euro. La piattaforma propone il cashback, da incassare sul proprio conto corrente o PayPal, sullo shopping effettuato negli oltre 400 negozi partner, con anche una sezione viaggi dedicata a prenotazioni di voli, hotel e noleggio auto. Oltre a ciò, c’è un’area in cui vengono presentati coupon e codici sconto e opportunità per guadagnare denaro anche attraverso alcune attività in internet (per esempio partecipando a sondaggi, visualizzando video, e così via). È possibile anche scaricare un’estensione per i browser Firefox e Chrome che avviserà in caso si navighi su un sito che mette a disposizione rimborsi nelle sezioni acquisti o viaggi di Beruby: quando l’estensione identifica uno di questi e-commerce, apparirà un alert in modo che si possa attivare il cashback direttamente dall’estensione.

Tra le novità, infine, c’è Yeppon Club, una piattaforma con cashback multisito integrato, lanciata dall’e-commerce Yeppon.it, che permette di fare shopping in vari ambiti, tra cui per esempio moda, assicurazioni, viaggi, prodotti editoriali, benessere, gastronomia, gioielli, telefonia, e così via (per un totale di oltre 10 mila siti del network), accumulando denaro in un salvadanaio virtuale. In questo caso il credito maturato potrà poi essere speso su Yeppon comprando uno dei 400 mila prodotti del catalogo del portale, che propone soprattutto prodotti di elettronica, ma anche relativi alla casa e al bricolage, accessori e ricambi per auto e moto e giocattoli.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Via libera agli indennizzi per i risparmiatori truffati dalle banche: ieri, il ministro dell’Econo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Quaranta giorni per salvare Alitalia prima che si esauriscano le risorse residue del prestito ponte ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La crisi di governo fa subito vacillare il precario equilibrio della finanza pubblica italiana e apr...

Oggi sulla stampa