Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Carige, sì della Borsa al blitz dei Malacalza Fondazione in discesa

Fine di un incubo. Così il presidente di Fondazione Carige Paolo Momigliano commenta l’accordo concluso con gli imprenditori Malacalza che entrano come primi soci nell’azionariato di Banca Carige con l’acquisto del 10,5 per cento per 66 milioni di euro (tempo tecnico per perfezionare l’operazione entro il 5 maggio per l’ok di Bce Bankitalia). 
«Eravamo a rischio default — dice Momigliano — e oggi possiamo guardare al futuro con nuova fiducia. La nostra priorità, comunque, rimane il debito quindi questo è un ottimo passo ma non correremo avventure». Il 4,8 per cento che —entrato Malacalza —rimarrebbe nelle mani di Fondazione è comunque troppo e l’ente, che non potrebbe far fronte all’aumento di capitale previsto a giugno, alleggerirà ulteriormente la sua quota. In prospettiva potrebbe scendere fra il 2 e lo 0,5 per cento ma mantenere in ogni caso quel ruolo sul territorio che era a rischio scomparsa. Momigliano è contento di questo traguardo? «I genovesi non dicono mai di essere contenti. Dicono: abbastanza».
Sotto l’ombrello dell’«abbastanza» stanno anche i Malacalza che lanciano un segnale alla città: noi ci siamo fatti avanti ma se non restiamo soli ci fa piacere. «I miei appelli — dice Momigliano — non avevano avuto risposte. Volevo mettere un numero verde perché pensavo che non telefonasse nessuno per non spendere. Adesso, spero che i Malacalza con questo impegno imprenditoriale di lungo respiro facciano da apripista».
Quella dei Malacalza è stata un’operazione assistita dai professionisti genovesi, come lo studio D’Angelo e Carbone, e ha suscitato un certo orgoglio di territorio che potrebbe tradursi in nuovo interesse. Il competitor milanese Andrea Bonomi (ieri ha precisato che «la quota di Ubs non è riferibile a Investindustrial») con Fondazione non era mai andato oltre lo scoglio del prezzo delle azioni. E ieri la Borsa ha accolto bene la notizia dell’ingresso di Malacalza in Carige, il titolo ha chiuso allo 0,072 con un più 10,23 per cento. Il presidente di Banca Carige Cesare Castelbarco Albani ha salutato con «propria soddisfazione» l’arrivo del nuovo socio, così come il sindaco Marco Doria.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’assemblea della Popolare di Sondrio, convocata l’11 maggio, avrà per la prima volta in 150 an...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo mesi di battaglia legale e mediatica, Veolia e Suez annunciano di aver raggiunto un accordo per...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La sfida all’ultimo chip tra Stati Uniti e Cina sta creando un «nuovo ordine mondiale dei semicon...

Oggi sulla stampa