Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Canone Tv a suon di rimborsi

Le compagnie di energia elettrica e gas si contendono i nuovi clienti a suon di rimborsi sul canone Rai. Edison, Enel, Eni e le società Ascopiave hanno attivato o attiveranno a breve delle promozioni per rimborsare il canone Tv, che dal 1° luglio 2016 sarà addebitato sulle bollette elettriche degli italiani. Nulla da fare invece per i clienti di A2A, Sorgenia e Acea. Queste società non hanno attivato e non hanno intenzione, almeno per il momento, alcuna promozione che sia collegata all’arrivo del canone Rai in bolletta. È quanto emerge da un’indagine condotta da ItaliaOggi. Il decreto sul canone Rai in bolletta dovrebbe essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale entro questa settimana e entrare in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione. Entrando nel dettaglio delle società che hanno deciso di «dare una mano» ai clienti, Edison, la settimana scorsa, aveva annunciato in conferenza stampa, che avrebbe rimborsato il canone Rai in bolletta a tutti i nuovi clienti che avessero deciso di sottoscrivere un contratto entro l’autunno del 2016. Il rimborso previsto avverrà tramite dieci rate da 10 euro ciascuna (si veda ItaliaOggi del 26/06)e per ora, «l’operazione rimborso», è prevista per tutto il 2016. Ma, non si esclude, da quanto risulta a ItaliaOggi, che questa offerta possa estendersi anche per tutto il 2017. Enel invece già da tempo aveva attivato, per tutti i nuovi clienti che hanno sottoscritto un nuovo contratto con la compagnia le promozioni speciale luce e speciale gas. Nello specifico, se un nuovo cliente dovesse sottoscrivere un contratto con Enel e dovesse attivare solo «speciale luce» o solo «speciale gas», si vedrà rimborsati 50 euro.

Nel caso in cui, invece, attivasse entrambe le promozione avrebbe un rimborso di 100 euro. Somma, che casualmente corrisponde all’importo totale che i contribuenti dovranno pagare per il canone Rai in bolletta. Riguardo a Eni, la società ha attivato insieme a Sky la promozione secondo la quale, se si è cliente extra di Sky da più di un anno e si è scelto «sotto controllo» di Eni, per quanto riguarda il gas e la luce, si ha diritto a uno sconto di 100 euro in un anno.

Somma che, equivalendo il prezzo del canone Rai, andrebbe ad annullare l’addebito in bolletta della tassa sulla tv. Ovviamente, se non si è clienti Eni e si vuole aderire all’offerta si può farlo e sarà la stessa società elettrica a gestire il passaggio dal precedente fornitore. Le società del gruppo Ascopiave (Ascotrade, Pasubio, Etra Energia, Veritas, AsmSet, Blue Meta e Amgas Blu) che operano nel Veneto, in parte della Lombardia, nel Friuli-Venezia Giulia, in Emilia-Romagna, in Piemonte, Liguria e nella provincia di Foggia, attiveranno invece a partire dal 6 giugno 2016 la promozione canone zero: ai nuovi clienti verrà rimborsato, nella prima bolletta utile, tutto l’importo relativo al canone Rai.

Giorgia Pacione Di Bello

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«C’è da sfamare il mondo, cercando allo stesso tempo di non distruggerlo». A margine dell’Op...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Bollette, il governo conferma l’intervento straordinario da 3 miliardi per limitare l’aumento r...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non arriva come un fulmine a ciel sereno: da mesi in Parlamento si parla di entrare in aula con il ...

Oggi sulla stampa