Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Caltagirone entra in Mediobanca con l’1%

Francesco Gaetano Caltagirone entra in Mediobanca con l’1,014% del capitale: lo ha reso noto la Consob nelle consuete comunicazioni. L’operazione, datata 23 febbraio, è stata realizzata attraverso l’istituto finanziario 2012 spa.

Il costruttore romano è vicepresidente vicario di Generali, di cui è il secondo azionista dopo Mediobanca. Col passare degli anni Caltagirone è arrivato a detenere una quota del Leone superiore al 5% grazie a piccoli e continui acquisti e ne è diventato il primo socio privato (la banca di piazzetta Cuccia detiene il 13%). In molti sono pronti a scommettere che Caltagirone non sarà un socio silente in Mediobanca e, nonostante la quota sia contenuta, alcuni osservatori parlano già di una vicinanza con Leonardo del Vecchio, che in Mediobanca possiede il 13,2% e ha chiesto l’autorizzazione alla Bce per salire al 20%. Il patron di Luxottica, con numerosi acquisti ravvicinati nel tempo, ha superato il peso del patto di consultazione, dove il maggior esponente è la famiglia Doris. L’imprenditore dell’occhialeria detiene anche il 5% delle Generali e, sebbene non sia legato da nessun patto parasociale con Caltagirone, molti osservatori li vedono allineati su alcuni obiettivi comuni sia in Mediobanca sia nella compagnia triestina.

Nonostante l’entità contenuta della quota in mano a Caltagirone, l’ingresso nel capitale dell’istituto di credito milanese lascia intravedere prossime mosse e, soprattutto, lega ancor più indissolubilmente i destini della banca guidata dall’a.d. Alberto Nagel e del Leone.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ai tempi delle grandi manifestazioni contro la stretta cinese, le file degli studenti di Hong Kong a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’ingresso nel tempio della finanza tradizionale pompa benzina nel motore del Bitcoin. Lo sbarco s...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’Internet super-veloce e la fibra ottica sono un diritto fondamentale, costituzionale, che va ass...

Oggi sulla stampa