Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Brexit, Satispay sceglie il Lussemburgo

Addio Londra. L’italiana Satispay sta per chiudere l’ufficio nella capitale britannica a causa di Brexit, ha spiegato a Il Sole 24 Ore Alberto Dalmasso, fondatore e Ceo della start-up leader in Italia nei pagamenti mobili. «C’è troppa incertezza sul futuro dei servizi finanziari dopo l’uscita dalla Ue nel marzo 2019 e l’accordo prospettato che si basa sull’equivalenza non basta, – ha detto. – Ci siamo guardati intorno e abbiamo scelto il Lussemburgo per il nuovo ufficio perché è la location ideale per un intermediatore finanziario».
Londra resterà «la capitale degli investimenti per il fintech», dice Dalmasso, ma Brexit ridimensionerà il suo ruolo: «Non siamo i soli ad andarcene».
Cresciuta per passaparola, Satispay ha ora tra i clienti 430mila privati e 50mila aziende, con un ritmo di crescita di mille privati e cento aziende al giorno. L’obiettivo è «creare una nuova istituzione finanziaria che non si affida alla rete bancaria attuale, offrendo un’alternativa che rende i pagamenti così facili, sicuri e istantanei che eliminerà i contanti».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Torna l’incubo della crescita sotto zero, con l’Europa che teme di impiantarsi nuovamente nel qu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il chief executive officer uscente di Ubs, il ticinese Sergio Ermotti, saluta la banca con cifre del...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le quotazioni di Borsa di Mediobanca a ottobre si sono attestate a 6,88 euro di media con scambi gio...

Oggi sulla stampa