Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Brexit, la Ue pensa a un rinvio fino al 2021

Il pantano della Brexit si fa sempre più profondo e mentre si avvicina la scadenza del 29 marzo (oltre il quale c’è l’uscita senza accordo), a Londra cresce il caos.
Ieri, da Sharm el-Sheik dove ha incontrato il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk, la premier Theresa May ha annunciato che il voto decisivo sul suo accordo Brexit si terrà a ridosso del baratro, il 12 marzo, a conferma della sua tattica “kamikaze” che sta lacerando Westminster, il partito conservatore e il governo, dove oramai c’è una “guerra civile” tra ministri pro e contro May. Ieri il Guardian ha riportato poi quella che sarebbe la nuova offerta dell’Ue: ok all’estensione della scadenza del 29 marzo, ma solo se il rinvio sarà fino a fine 2020, cioè circa due anni, con il Regno Unito intanto ancora membro Ue. Una provocazione per May che, finché in sella, non la accetterà mai.
Mercoledì sarà comunque decisivo: la Camera deciderà sull’emendamento Cooper che potrebbe cambiare la storia della Brexit. Se passasse, il Parlamento prenderebbe il comando.

Antonello Guerrera

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’anno del Covid si porta via, oltre ai tanti morti, 150 miliardi di Pil. Ma oggi si può dire che...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Forte crescita dell’attività di private equity nei primi due mesi dell’anno. Secondo il dodices...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Goldman Sachs ha riavviato il suo trading desk di criptovalute e inizierà a trattare futures su bit...

Oggi sulla stampa