Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Brevetto europeo, depositato ricorso


L'Italia ha depositato il ricorso alla Corte di giustizia dell'Unione europea contro la decisione del Consiglio del 10 marzo 2011 che ha autorizzato l'istituzione di un brevetto europeo attraverso la cooperazione rafforzata di 25 Paesi membri. Lo ha reso noto la Farnesina. «Con tale ricorso», si legge nella nota, «l'Italia ha inteso agire a difesa dei valori e degli obiettivi dell'Unione contro il tentativo di definire una gerarchia di poteri e di valori in violazione dei principi di pari dignità e di rispetto delle diversità linguistiche e culturali degli Stati membri». L'Italia contesta, inoltre, «la creazione di un precedente negativo nel processo d'integrazione europea: le cooperazioni rafforzate non sono infatti state immaginate come strumento divisivo, sostanzialmente teso a vanificare le norme dei Trattati che richiedono l'unanimità, ma per consentire a gruppi di Stati di avviare sviluppi del processo di integrazione europea, cui altri Stati non sono interessati. La cooperazione rafforzata nel settore del brevetto», conclude la nota del ministero degli esteri, «è infine contraria allo spirito del mercato unico, perché suscettibile di creare divisioni e distorsioni all'interno di quest'ultimo, recando quindi pregiudizio alle nostre imprese». Analoga decisione è stata assunta anche dalla Spagna: l'annuncio, nel corso del Consiglio competitività è venuto nei giorni scorsi dal Segretario di Stato per l'Unione europea Diego Lopez Garrido. «Con l'Italia siamo gli unici a opporci a questo progetto», ha detto, «abbiamo presentato un ricorso alla Corte di Lussemburgo per il suo annullamento. È una misura discriminatoria e va contro i principi dell'Unione, allontanandoci dalla logica dell'integrazione. Se i regolamenti che ne deriveranno saranno approvati, faremo ricorso», ha preannunciato il rappresentante del governo spagnolo. L'obiettivo del Commissario al mercato unico Michel Barnier e dei 25 paesi che aderiscono alla cooperazione rafforzata è quello di varare già al Consiglio europeo del prossimo 24 giugno il nuovo brevetto Ue.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sulla carta è stata una riunione “informale” — durata quasi quattro ore — per mettere a pun...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Da domani 1° dicembre il sequestro conservativo su conti bancari di altri Paesi Ue potrà effettiva...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sconto Ires del 50% per le Fondazioni bancarie e nuovo regime Iva per 298mila associazioni. Sono le ...

Oggi sulla stampa