Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Brevetti, dal 1° gennaio tassa ridotta per i depositi

Dal 1° gennaio riduzione dell’importo della tassa internazionale per gli utenti che effettuano il deposito on-line della domanda di brevetto. Da tale data, il deposito telematico tramite il sistema di ePCT costa agli imprenditori 175 euro (contro 183 euro dell’anno 2017). Per utilizzare la piattaforma l’utente deve poter accedere tramite browser internet al link https://pct.wipo.int/. L’Ufficio italiano marchi e brevetti ha diffuso una guida in cui viene descritta la procedura per il deposito telematico delle domande internazionali di brevetto tramite la piattaforma ePCT e vengono indicati i nuovi importi da versare per le tasse internazionali (si veda ItaliaOggi 4 dicembre 2017) . La piattaforma ePCT calcola automaticamente l’importo dovuto per le tasse . Ed è stata prevista dall’Ompi ,organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (Il cui acronimo inglese è Wipo) una riduzione della tassa di deposito della domanda internazionale di brevetto via web . L’utilizzo del sistema di deposito telematico non modifica l’obbligo di versare all’ufficio ricevente italiano la tassa di trasmissione dovuta. Le modalità di pagamento restano invariate: la tassa di trasmissione viene versata tramite modello F24 con elementi identificativi, le tasse di deposito internazionale e di ricerca vengono pagate con un bonifico bancario unico direttamente su un conto intestato al Wipo. E’ possibile posticipare il pagamento delle tasse fino a un mese dalla data di deposito della domanda internazionale. Il sistema di deposito ePCT è operativo tutti i giorni h24. L’accesso al sistema consente di preparare la domanda internazionale di brevetto e di effettuarne il deposito. La domanda internazionale di brevetto fornisce protezione ad un’invenzione nei 152 paesi che hanno sottoscritto il Trattato di cooperazione in materia di brevetti. I vantaggi derivanti dalla nuova procedura sono numerosi: deposito on-line tramite piattaforma ePCT in qualunque momento (da casa o ufficio), attribuzione immediata della data di deposito internazionale, semplificazione della gestione delle domande , riduzione dei costi e dei tempi necessari per il deposito, comunicazioni più rapide ed efficienti e possibilità di accedere a tutti i servizi telematici post-filing del portale ePCT.

Marco Ottaviano

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Entra nel vivo la gara per la conquista di Cedacri, società specializzata nel software per le banch...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il Monte dei Paschi di Siena ha avviato ieri un collocamento rapido di azioni, pari al 2,1% del capi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il giorno dopo il lancio dell’Opa da parte di Crédit Agricole Italia, il Creval valuta le possibi...

Oggi sulla stampa