Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bpvi, oltre mille esuberi

Sono più di mille gli esuberi previsti dal nuovo piano industriale della Banca popolare di Vicenza, che verrà ufficializzato a breve dell’amministratore delegato Francesco Iorio: è quanto ha appreso l’agenzia Mf-DowJones da una fonte vicina al dossier. Il numero, di fatto, è il doppio di quello previsto nel precedente piano, che era pari a 550.

I vertici dell’istituto hanno incontrato le controparti sindacali per avviare il confronto necessario per portare a termine la riduzione dell’organico nella maniera meno conflittuale possibile.
La riunione è stata una sorta di avvio del tema relativo alla forza lavoro, tanto che non si è scesi nel dettaglio dei numeri. A una certa soddisfazione espressa dai vertici Bpvi alla fine dell’incontro, secondo alcune ricostruzioni, fa da contraltare il pessimismo delle sigle sindacali. Il numero uno della Uilca, Fulvio Furlan, oltre a ribadire la contrarietà alla fusione fra Vicenza e Veneto banca prospettata dal presidente della banca berica, Gianni Mion, ha espresso preoccupazione per le possibili ricadute sui lavoratori, ribadendo che «la Uilca non accetterà in nessun caso i licenziamenti».

Era stato lo stesso Iorio, presentando recentemente i conti semestrali, ad annunciare che la riduzione del personale sarebbe stata più robusta del previsto. «Sul fronte dei tagli del costo del lavoro, gli esuberi di personale, già previsti in 550 dipendenti circa, potrebbero non essere sufficienti», aveva affermato, ricordando che nel primo semestre sono state chiuse 71 filiali, per un totale di 150 negli ultimi dodici mesi. La presentazione del piano è prevista per l’11 ottobre.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La Francia continua a essere apripista per il riconoscimento economico dei contenuti di informazione...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Si avvicina il giorno in cui Monte dei Paschi dovrà dire alla vigilanza di Francoforte e al mercato...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sul Recovery Plan non esiste un caso Italia, ma un’interlocuzione molto positiva con la Commissi...

Oggi sulla stampa