Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bper, fusione di Cr Bra e Saluzzo

Via libera dall’assemblea degli azionisti di Bper riunitasi, ieri, in sede ordinaria e straordinaria, alla fusione per incorporazione in Bper Banca delle due controllate: Cassa di Risparmio di Saluzzo e Cassa di Risparmio di Bra e all’aumento del capitale sociale di Bper al servizio della fusione per incorporazione di Cr Bra. Salvo ostacoli, si prevede di stipulare l’atto di fusione in tempo utile per poter dare efficacia alla fusione a decorrere dal 27 luglio.

Prosegue, dunque, il processo di semplificazione e di razionalizzazione del gruppo Bper Banca con la fusione per incorporazione delle due Casse piemontesi enunciato nel piano industriale 2019-2021.

In dettaglio, l’assemblea dei soci di Bper Banca in sede straordinaria ha approvato con il 99,98 % dei voti espressi corrispondenti al 37,49 % del capitale complessivo, il progetto di fusione per incorporazione delle due controllate Cassa di Risparmio di Saluzzo e Cassa di Risparmio di Bra nonché l’aumento del capitale di Bper al servizio della fusione per incorporazione di Cr. Bra.

Si segnala che hanno trovato applicazione le regole procedurali in tema di soggetti collegati e parti correlate, stante il rapporto di correlazione esistente tra le società partecipanti alla fusione, essendo Cr Saluzzo e Cr Bra soggette al controllo di diritto di Bper.

«Un’operazione importante che completa l’ampio progetto di integrazione portato avanti negli ultimi anni, con una serie di banche via via entrate nel perimetro di Bper», ha detto l’a.d. di Bper, Alessandro Vandelli, al termine dell’assemblea dei soci che ha approvato la fusione delle due casse e il connesso aumento di capitale. «Ora l’assetto raggiunto è definitivo, con la capogruppo Bper Banca che conta circa 1.000 sportelli e controlla come unica banca commerciale il Banco di Sardegna». Ok dall’assemblea anche all’ integrazione del cda con la sostituzione di Roberta Marracino, nominata in occasione dell’assemblea del 14 aprile 2018 con Elisabetta Candini eletta per il residuo del triennio 2018- 2020.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Un’esigenza comune percorre l’Europa investita dalla seconda ondata del Covid-19. Mai c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — L’Italia è pronta ad alzare le difese, e si allinea con l’Unione europea, nei confront...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Nel giorno in cui il consiglio di Atlantia ha deliberato il percorso per uscire da Aspi, ...

Oggi sulla stampa