Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Borse, regna la prudenza

Giornata interlocutoria in borsa, dove ha prevalso la prudenza a causa dei rischi politici globali e in attesa delle elezioni francesi. Secondo diversi esperti, dopo l’appuntamento transalpino potrebbe verificarsi un massiccio ritorno di liquidità sull’azionario europeo nel caso in cui non prevalesse la candidata di destra Marine Le Pen.

A Milano il Ftse Mib ha perso lo 0,48% a 20.202 punti.

Nel resto del continente hanno chiuso negative Parigi (-0,54%), Francoforte (-0,20%) e Londra (-0,01%). Sul listino francese è andato in rosso il comparto bancario, con Société Générale che ha ceduto l’1,40%, mentre Crédit Agricole e Bnp Paribas hanno perso circa mezzo punto percentuale.

A New York gli indici viaggiavano poco sopra la parità. Lo spread Btp-Bund è salito a 202.

A Piazza Affari hanno sofferto le banche: Mediobanca -2,05%, Bper -1,62%, Unicredit -1,28%, Banco Bpm -0,67%, Ubi B. -0,64%, Intesa Sanpaolo -0,55%. Ben comprate B.Generali (+1,49%), Moncler (+1,45%) e FinecoBank (+1,27% a 6,38 euro): su quest’ultima Banca Akros ha confermato la raccomandazione accumulate e il prezzo obiettivo a 6,10 euro dopo la raccolta netta di marzo superiore alle attese.

In leggero progresso YNap (+0,37% a 21,70 euro), su cui Citigroup ha ribadito il buy con target price a 37 euro, e Tenaris (+0,31% a 16,21 euro): Icbpi ha migliorato l’obiettivo da 14 a 16 euro (sell) e Berenberg ha alzato il target da 13,5 a 15 euro (hold). Debole ma in linea col mercato Telecom Italia (-0,49%). Giù Enel (-1,05% a 4,354 euro), in perdita con il resto delle utility: Hsbc ha alzato il prezzo obiettivo da 4,8 a 5 euro confermando la raccomandazione buy.

Nel resto del listino in luce Fincantieri (+3,68%): gli analisti evidenziano che la controllata Vard ha acquisito un contratto per la realizzazione di una nave da trasporto del pesce vivo per Fjordlaks Aqua. Bene anche Technogym (+1,87%). Wm Capital si è posizionata fra i migliori titoli con un +9,04% a 0,2508 euro: la società ha ottenuto la qualifica di pmi innovativa dalla Camera di commercio di Milano e, quindi, beneficerà di importanti facilitazioni per l’accesso alla finanza agevolata.

Nei cambi, l’euro ha chiuso vicino ai massimi di giornata a 1,0598 dollari. Per le materie prime, quotazioni petrolifere in rialzo, con il Brent a 55,81 dollari (+57 centesimi) e il Wti a 52,90 (+66 cent). Vendite, invece, sull’oro che cedeva 6 dollari a 1.254.

Massimo Galli

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La Francia continua a essere apripista per il riconoscimento economico dei contenuti di informazione...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Si avvicina il giorno in cui Monte dei Paschi dovrà dire alla vigilanza di Francoforte e al mercato...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sul Recovery Plan non esiste un caso Italia, ma un’interlocuzione molto positiva con la Commissi...

Oggi sulla stampa