Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Borse, Milano positiva

Giornata di acquisti a Piazza Affari, che si è mossa in controtendenza rispetto agli altri listini europei: il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,44% a 22.510 punti. Ha prevalso il segno meno a Francoforte (-0,78%), Londra (-0,37%) e Parigi (-0,29%). A New York il Dow Jones e il Nasdaq viaggiavano in progresso rispettivamente dello 0,71 e dello 0,29%.In leggero calo lo spread Btp-Bund a 128. «Ancora non vediamo tensione per la situazione politica italiana, con i partiti che si stanno confrontando senza finora mostrare convergenze», affermano gli analisti di Marzotto sim. «Il presidente della repubblica Mattarella avvierà le consultazioni per la formazione del governo domani e giovedì (oggi e domani, ndr). Nel frattempo sale la tensione sul reddito di cittadinanza, con il presidente dell’Inps che lo ha aspramente criticato, in quanto potrebbe pesare sul bilancio dello stato fino a 38 miliardi di euro annui, quasi 20 mld in più di quanto sostiene il Movimento 5stelle».

Il principale indice milanese ha beneficiato, da un lato, del movimento di recupero delle borse americane e, dall’altro, di alcune storie societarie come Mediaset, Fiat Chrysler e Moncler. Fca (+7,32%) ha accelerato al rialzo dopo la pubblicazione delle vendite americane di marzo, che sono aumentate del 14%. Il titolo ha anche beneficiato del rafforzamento del dollaro. Mediaset (+6,43%) ha tratto vantaggio dall’accordo commerciale con Sky, che ha fatto venir meno l’incertezza sul futuro di Premium: gli analisti hanno commentato l’operazione favorevolmente, incrementando i rating e i target price. Ben comprata anche Moncler (+6,38% a 32,87 euro): un analista di una primaria casa d’affari ha citato un report recente di Goldman Sachs, nel quale gli esperti confermano la raccomandazione buy, alzando il prezzo obiettivo da 28,4 a 37 euro.

Lettera, invece, su Stm (-2,97%) e Leonardo (-2,24% a 9,168 euro): su quest’ultima Oddo Bhf ha ridotto il target da 11,5 a 10,5 euro confermando la valutazione neutral.

Nel resto del listino in luce Ei Towers (+4,94% a 47,8 euro), che è salita grazie all’accordo Mediaset-Sky. Bene anche Technogym (+3,85% a 9,97 euro): Equita sim (hold, obiettivo 9,3 euro) ha evidenziato le dichiarazioni del presidente Nerio Alessandri sulle grandi opportunità offerte dal mercato wellness. Positiva anche Saras (+1,85%).

Nei cambi, chiusura in calo per l’euro sotto 1,23 dollari a 1,2275. Il rapporto con lo yen è stato fissato a 130,75 yen. Per le materie prime, quotazioni petrolifere in rialzo di circa 40 centesimi, con il Brent intorno a 68 dollari e il Wti a 63,39. Vendite, invece, sull’oro che cedeva oltre 7 dollari a 1.332.

Giacomo Berbenni

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Generali, atto secondo. Francesco Gaetano Caltagirone, socio della compagnia al 5,6%, non molla sul ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Tre mesi per le riforme. Cruciali, delicatissimi, fondamentali. Un calendario denso che nelle intenz...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Bastano uno smartphone o una chiavetta usb per registrare conversazioni dal vivo o telefoniche e rac...

Oggi sulla stampa