Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Borse in fiduciosa attesa

Seduta in progresso frazionale per le borse europee in attesa delle comunicazioni della Fed sui tassi americani. Gli operatori, inoltre, aspettano novità sulle trattative commerciali fra Cina e Stati Uniti. A Milano il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,14% a 23.156 punti. Sopra la parità anche Francoforte (+0,58%), Parigi (+0,22%) e Londra (+0,03%). A New York il Dow Jones viaggiava poco mosso e il Nasdaq avanzava dello 0,35%.

Lo spread Btp-Bund ha chiuso stabile a 154 dopo che l’Italia ha collocato 6 miliardi di euro di Bot a dodici mesi, con un tasso in calo di 6 punti base e una domanda di circa 9 mld.

La Federal Reserve, come previsto, ha mantenuto invariati i tassi d’interesse all’1,50-1,75%. In ottobre la banca centrale Usa guidata da Jerome Powell aveva effettuato il terzo taglio di 25 punti base del 2019. La decisione è stata presa all’unanimità dai dieci membri del direttivo con diritto di voto. Invece le stime sono state modificate: non si prevedono tagli d’interesse l’anno prossimo, vista la bassa inflazione (sotto il 2%), mentre nel 2021 ne è previsto soltanto uno. L’attuale corso della politica monetaria, ha spiegato l’istituto, «è appropriato per sostenere la prolungata espansione dell’attività economica».

I rendimenti dei titoli di stato americani si sono mossi in altalena in un intervallo ristretto prima dell’ultima riunione dell’anno della Fed: il T-Note decennale viaggiava all’1,81%. «L’aggressivo allentamento monetario della Fed e della Bce quest’anno ha posto le basi per una crescita economica lenta ma costante nei mercati sviluppati», ha affermato Paul Gruenwald, economista di S&P. «Le prospettive per il 2020 che si stanno formando sono, si spera, quelle di una crescita lenta ma costante in molte economie avanzate».

A piazza Affari ben comprata Buzzi Unicem (+2,29%), confermata nella selected list europea di Kepler Cheuvreux. In luce anche Nexi (+3,83%), Pirelli (+1,56%), Enel (+1,10%) e Italgas (+1,18%). Acquisti su Tim (+0,76% a 0,554 euro): Bank of America-Merrill Lynch ha alzato il prezzo obiettivo a 0,84 euro confermando la raccomandazione buy. Sullo Star ha perso terreno Sanlorenzo (-2,93%) nel secondo giorni di scambi dopo il debutto di martedì.

Tra le mid cap brillante Sogefi (+8,15%), mentre Safilo G. ha lasciato sul terreno il 25,47% nel giorno della presentazione del piano industriale (articolo a pagina 26). Infine, su Aim Italia Nvp è salita del 3,93% dopo che la società si è aggiudicata un contratto del valore di 4 milioni di euro con una primaria casa automobilistica italiana.

Nei cambi, l’euro è terminato in rialzo a 1,1091 dollari, sui massimi di giornata. Per le materie prime, quotazioni petrolifere in discesa, con il Brent a 63,55 dollari (-79 centesimi) e il Wti a 58,64 (-60 cent). In recupero l’oro, che saliva di 9 dollari a 1.472.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Segnali contrastanti sul fronte Atlantia-Cdp. L’opinione prevalente è che la cordata coagulata in...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non si tratta solo di scegliere una nuova data a partire dalla quale si potrà di nuovo licenziare. ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La proroga del Temporary Framework europeo (il Quadro temporaneo sugli aiuti di Stato) consentirebbe...

Oggi sulla stampa