Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Borsa, si compra a piene mani

Giornata di forti guadagni per le borse, che hanno accelerato dopo l’apertura positiva di Wall Street. Gli investitori hanno ripreso fiducia grazie, da un lato, ai progressi annunciati sul vaccino anti-Covid e, dall’altro, ai buoni dati macroeconomici americani. In particolare, a giugno sono stati creati 4,8 milioni posti di lavoro nei settori non agricoli, oltre il consenso degli economisti. Anche il tasso di disoccupazione, pari all’11,1%, ha battuto le attese.

A Milano, miglior listino d’Europa, il Ftse Mib ha guadagnato il 2,88% a 19.886 punti. Bene anche Francoforte (+2,84%), Parigi (+2,49%) e Londra (+1,34%). A New York il Dow Jones e il Nasdaq avanzavano rispettivamente dello 0,96 e dell’1,10%.

Lo spread Btp-Bund è sceso di 2 punti a 165. Henry Occleston, strategist di Mizuho, ritiene che, visto il basso volume di emissioni di titoli di stato in programma nell’Eurozona la prossima settimana, è probabile che il Tesoro proceda con il lancio via sindacato del nuovo Btp settennale. Un ammontare intorno a 6-7 miliardi dovrebbe bastare per mantenere la rotta in termini di raccolta e di fabbisogno di finanziamento. Lunedì, inoltre, partirà l’emissione del Btp Futura.

A piazza Affari forti acquisti sul comparto bancario: Unicredit +5,62%, Banco Bpm +5,01%, Mediobanca +4,33%, Intesa Sanpaolo +3,68%, Ubi +3,59%, Bper +0,74%. La Bce ha fatto un ulteriore passo per chiarire l’orientamento favorevole al consolidamento fra istituti. Bene gli industriali, tra cui Pirelli (+3,97%), Prysmian (+2,60%), Cnh I. (+2,38%), Leonardo (+2,37%), Ferrari (+2,28%), Buzzi Unicem (+2,14%) e Fiat Chrysler (+2,42%).

Ha guadagnato terreno il settore oil grazie alle quotazioni petrolifere in rialzo, con il Wti sopra 40 dollari: Tenaris +3,10%, Eni +2,89%, Saipem +1,71%. Ben comprata Campari (+2,79%): il trasferimento della sede legale in Olanda sarà efficace dal 4 luglio. Fra le utility ha brillato Snam (+3,16% a 4,47 euro), su cui Equita sim ha alzato la raccomandazione a buy, con il prezzo obiettivo migliorato del 9% a 5 euro.

Tra le mid cap in luce doValue (+4,68%) dopo l’accordo con Bain Capital (articolo alla pagina seguente). Erg (+4,41% a 20,62 euro) è stata promossa da Mediobanca Securities a outperform con target price a 23 euro. Sotto la lente degli analisti Piaggio (+4,19% a 2,28 euro) dopo i dati sul mercato italiano delle due ruote, che in giugno è aumentato del 35%: Banca Imi ha ribadito la valutazione buy e l’obiettivo a 2,80 euro. Su Aim Italia ha strappato al rialzo Casta Diva (+30,07%) grazie all’accordo per l’affitto del ramo d’azienda Eventi di Over Seas, società del gruppo Hdrà.

Nei cambi, l’euro è terminato in ribasso a 1,1239 dollari.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non chiamatela più utility locale. Il gruppo A2a cerca il salto di categoria: da società dei servi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo la crisi, scatta la "riscrittura" del Recovery Plan da parte del Parlamento. Il documento di 16...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

A2A lancia il piano industriale al 2030 per riposizionare l’azienda, «passando dal mezzo al fine,...

Oggi sulla stampa