Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bonus 80 euro in cerca di fondi

Estensione bonus 80 euro e sconti Irap per le piccole imprese in cerca di coperture. Nel merito, invece, l’accordo c’è. Il nodo, quindi, che sta rallentando i lavori al dl Irpef, potrebbe essere sciolto nel corso della conclusione dei lavori nelle commissioni bilancio e finanze del senato attesa nei prossimi giorni. È, infatti, quasi certo che, «se anche al testo non verranno apportate grosse modifiche», ha spiegato a ItaliaOggi il relatore al decreto, Antonio D’Alì (Ncd), «non riusciremo a finire tutto domani (oggi, ndr)».

Il fattore tempo, però, non preoccupa gli addetti ai lavori. «La data di conversione prevista è il 24 giugno», ha sottolineato D’Alì, «ed è nostra intenzione fare in modo che il dl possa tornare alla camera per fare un passaggio completo e non solo formale». E proprio un accordo pare sia stato raggiunto relativamente all’estensione del bonus 80 euro ai nuclei monoreddito con più figli, ai nuclei familiari numerosi, e all’ulteriore sgravio dell’Irap sulle piccole imprese. «Nel merito delle misure l’accordo c’è, dobbiamo però trovare la quadra sulle coperture senza che venga messa mano alla clausola di salvaguardia prevista dall’art. 50 che prevede che qualora le coperture siano insufficienti verranno aumentate le accise su benzina, alcol, tabacchi. Preferiremmo che le risorse arrivassero da ulteriori tagli alla spesa o dalla rivalutazione dei beni patrimoniali delle imprese». Oltre alle coperture però, il problema sono anche le modalità: «Misure così importanti a sostegno delle famiglie potrebbe essere più utile introdurle tramite interventi che diano la garanzia di essere strutturali», ha sottolineato la relatrice Maria Cecilia Guerra (Pd). Nessuna novità attesa nemmeno da parte del governo. «L’esecutivo si è già pronunciato (si veda ItaliaOggi del 29 maggio 2014)», ha concluso il relatore, «se dovesse intervenire di nuovo probabilmente lo farebbe per utilizzare il dl Irpef come strumento per fissare la proroga Tasi e l’obbligo da parte dei comuni di mandare i bollettini Tasi precompilati ai contribuenti».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa