Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

BlackRock punta 10 miliardi in Italia

A fine gennaio ha venduto il 2,3% di Saipem poche ore prima che la società del gruppo Eni lanciasse un allarme utili. E la Consob indaga. Ora ammette di aver sbagliato i calcoli quando ha dichiarato alle Autorità americane di aver superato il 10% di Telecom Italia. E la Consob apre un’inchiesta. Nel 2011 ha commesso un «errore di calcolo» analogo sulle azioni UniCredit, e ora è già in corso un iter sanzionatorio che si concluderà con una multa da parte della Commissione di Vigilanza. A guardare le ultime mosse del colosso statunitense del risparmio gestito BlackRock, si direbbe che in Italia tende a muoversi un po’ come il proverbiale elefante nella cristalleria.
E in effetti un po’ elefantiaco questo gruppo americano lo è: con oltre 4mila miliardi di dollari in gestione, oltre due volte più del Pil italiano, BlackRock è infatti la più grande società di amministrazione del risparmio del mondo. Non esiste anfratto dei mercati finanziari globali dove non abbia le mani. Solo nella Borsa italiana, secondo i dati di Capital Iq, ha almeno 10 miliardi di euro attualmente investiti: questo fa di BlackRock il primo investitore estero nella Penisola. Da Telecom ad Atlantia, da Prysmian ad Azimut, dal Banco Popolare a Mps: è quasi impossibile trovare una società italiana che non abbia BlackRock tra i primi 10 soci. Una ragnatela fittissima. Spesso invisibile.
Il socio di tutti
La presenza in Italia del fondo Usa è strutturale e di lunga data. Ma negli ultimi mesi, come ha spiegato in una recente intervista il managing director Mike Trudel, il fondo Usa ha deciso di aumentarla: «Piazza Affari ci piace per tanti motivi. Innanzitutto perché offre valutazioni convenienti. Inoltre perché l’Italia potrà beneficiare della ripresa economica negli Stati Uniti e in Cina, aumentando le esportazioni. In Italia, per di più, ci sono alcune storie aziendali interessanti».
Ed è così che BlackRock (come si vede nella grafica elaborata incrociando i dati di Consob, Capital Iq, Bloomberg e delle aziende interessate) si è comprato una buona parte di Piazza Affari. E continua, come dimostra la vicenda Telecom, ad acquistare. Le partecipazioni più rilevanti sono oggi in Azimut (5%), Atlantia (5,02%), Prysmian (intorno al 5%) e Ubi (4,94%). Ma con quote inferiori, BlackRock è presente ovunque. E questo non può che far piacere al nostro Paese: in un periodo in cui l’Italia ha bisogno di capitali esteri che credano nelle prospettive del Paese, è importante che il più grande gestore di fondi del mondo decida di mettere a Piazza Affari 10 miliardi di euro.
Elefante nella cristalleria
Il problema è che a volte questo gigante ha attirato i riflettori delle Autorità per comportamenti quantomeno curiosi. Il caso più clamoroso è quello di Saipem: a fine gennaio, poco prima che la società del gruppo Eni lanciasse un allarme utili tale da causare un crollo del titolo in Borsa del 34%, BlackRock è riuscita a vendere un pacchetto di azioni Saipem pari al 2,3% del capitale. Con un tempismo incredibile, il fondo americano ha risparmiato 100 milioni di euro di perdite. Facendo sorgere più di un sospetto: clamorosa fortuna o clamoroso insider trading? La risposta arriverà dall’indagine Consob, che ormai è alle battute finali.
Ora, con Telecom, la vicenda è altrettanto clamorosa. Prima BlackRock comunica alla Sec americana (ma non all’Autorità italiana) di aver superato il 10% del gruppo telefonico. Poi prende in mano la calcolatrice e “rettifica”, comunicando (questa volta alla Consob italiana) di essere arrivato “solo” al 9,97%. Il tutto mentre il titolo Telecom, proprio per questi «errori di calcolo», sale sull’ottovolante. Così la Consob è costretta ad aprire un’altra indagine, per potenziale manipolazione del mercato.
E non è la prima volta che la calcolatrice americana causa turbolenze a Piazza Affari. Nel 2011, quando UniCredit era alla vigilia dell’aumento di capitale, BlackRock comunica alla Consob di essere sceso sotto il 2% nella banca milanese. Apriti cielo: in Borsa il titolo UniCredit perde terreno. Peccato che, pochi giorni dopo, BlackRock rettifica: era solo un «errore di calcolo». In questo caso la Consob ha già avviato un iter sanzionatorio. Presto dovrebbe arrivare la multa.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa