Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bce preoccupata per l’economia a rilento

Il rallentamento economico dell’Eurozona potrebbe durare più a lungo del previsto, ma la Bce adotterà ogni strumento di politica monetaria a sua disposizione per sostenere l’espansione nel continente: è quanto emerge dai verbali della riunione di aprile. I banchieri centrali hanno inoltre manifestato preoccupazione per il tasso ostinatamente basso dell’inflazione e per la recente serie di deboli dati macroeconomici, soprattutto nel settore manifatturiero. L’economia ha cominciato a decelerare dalla metà dello scorso anno a causa, in parte, dei venti contrari legati alla Brexit e alle tensioni commerciali internazionali.I dati recenti dicono che l’espansione del pil rimarrà fiacca più a lungo, nonostante il rimbalzo registrato nel primo trimestre. «Siamo meno fiduciosi», si legge nei verbali. «L’inflazione è rimasta al di sotto del valore target e le aspettative del mercato su un suo aumento si sono ridotte». L’Eurotower si dice «pronto ad adeguare tutti gli strumenti di politica monetaria a sua disposizione» per garantire che l’indice dei prezzi al consumo torni a salire a un ritmo sostenibile.

Nel frattempo sono necessarie ulteriori analisi dell’impatto dei tassi d’interesse negativi sugli utili e sui prestiti delle banche. Il costo del denaro sottozero, con il tasso sui depositi a -0,4%, potrebbe avere ripercussioni sulla redditività degli istituti di credito. Infine, i membri del direttivo si sono trovati d’accordo sulla necessità che i dettagli della nuova serie di aste Tltro debbano essere decisi in una delle prossime riunioni e «il pricing di tali operazioni dovrebbe essere dipendente dai dati». In particolare, «dovrebbe basarsi su una valutazione delle condizioni della trasmissione della politica monetaria attraverso il canale bancario e sugli sviluppi dell’outlook economico».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Come se fossimo tornati indietro di sei mesi, il governo si divide tra chi vuole subito misure anti-...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Arriva la firma del premier Conte al decreto di Palazzo Chigi che autorizza la scissione degli 8,1 m...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Doppia proroga della cassa integrazione per l’emergenza Covid-19 per assicurare la copertura fino ...

Oggi sulla stampa