Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bce, le regole slittano ma preparatevi

L’applicazione dell’addendum della Bce sugli Npl potrebbe slittare di qualche mese e verrà chiarito meglio il contesto di Pillar 2 in cui si inserisce: lo ha annunciato Danièle Nouy, presidente del supervisory board della Bce. «L’addendum è stato sottoposto a pubblica consultazione che si è chiusa in dicembre. Abbiamo esaminato tutti i commenti e le opinioni legali che abbiamo ricevuto. Potremmo cambiare la data di applicazione». Allo stesso tempo, ha aggiunto Nouy, «ci stiamo coordinando con la Commissione europea sulla sua proposta per un livello minimo di accantonamento prudenziale in base al Pillar 1. L’addendum sarà finalizzato nel primo trimestre di quest’anno».

Nouy non smette comunque di incalzare il sistema sui crediti deteriorati: «Il mio primo messaggio alle banche è questo: fare troppo poco e tardi non è un’opzione percorribile, porterà sicuramente a maggiori problemi nel futuro. Il mio secondo messaggio è questo: preparatevi per l’addendum».

Secondo il numero uno dell’organismo di controllo dell’Eurotower, è di fondamentale importanza che i bilanci vengano ripuliti quando le condizioni sono buone. «Ma, a volte, è solo quando le condizioni peggiorano che scopriamo quanto davvero sono puliti: gli stress test sono quindi diventati uno strumento importante per verificare la vulnerabilità dei bilanci». Quest’anno l’Eba condurrà un altro grande stress test che riguarderà alcune delle banche direttamente supervisionate dalla Bce. «Per ottenere un quadro più completo», ha precisato Nouy, «condurremo un nostro test di stress per molte delle banche che non sono coperte dallo stress test Eba, ma che sono comunque supervisionate direttamente da noi». Le banche con livelli insufficienti di capitale dovranno intervenire per coprire le mancanze.

Secondo fonti interpellate dall’agenzia Reuters, l’Eurotower rinvierà la pubblicazione delle regole a marzo, quando i supervisori pubblicheranno una prima bozza. Questo documento definirà alcune linee guida, mentre gli aspetti essenziali delle nuove regole potrebbero essere decise nei mesi successivi.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sulla carta è stata una riunione “informale” — durata quasi quattro ore — per mettere a pun...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Da domani 1° dicembre il sequestro conservativo su conti bancari di altri Paesi Ue potrà effettiva...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sconto Ires del 50% per le Fondazioni bancarie e nuovo regime Iva per 298mila associazioni. Sono le ...

Oggi sulla stampa