Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bce e banche, sì ai dividendi fino al 15% degli utili

Un «ritorno graduale alla normalità»: «Permettiamo alle banche di pagare dividendi fino a una certa soglia», ha detto ieri il presidente della Vigilanza della Banca centrale europea, Andrea Enria, in un’intervista a Bloomberg in cui ha spiegato l’apertura decisa «con consenso molto ampio». Gli istituti di credito però avrebbero voluto di più. La Bce, nella sua raccomandazione, invita le banche a «evitare o limitare la distribuzione di dividendi fino al 30 settembre 2021», applicando il limite più stringente fra il 15% massimi degli utili cumulati 2019-2020 e i 20 punti base di capitale Cet1, e solo per le banche in utile e capitale solido. A marzo, nell’emergenza Covid, la Bce aveva congelato i dividendi. La nuova decisione rischia di aumentare le tensioni con il mondo bancario, che da gennaio si confronterà con l’entrata in vigore delle regole Ue sugli Npl (Non performing loans, crediti deteriorati). Intanto oggi la

commissaria Ue ai Servizi finanziari, Mairead McGuinness, e il vicepresidente Valdis Dombrovskis presentano il nuovo piano d’azione contro gli npl e la creazione di bad bank.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La Francia continua a essere apripista per il riconoscimento economico dei contenuti di informazione...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Si avvicina il giorno in cui Monte dei Paschi dovrà dire alla vigilanza di Francoforte e al mercato...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sul Recovery Plan non esiste un caso Italia, ma un’interlocuzione molto positiva con la Commissi...

Oggi sulla stampa