Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bce, arriva il verdetto sui rischi delle banche Eba, via agli stress test

È in arrivo una nuova tornata di «stress test» per le banche europee. Venerdì prossimo l’European Banking Authority (Eba) avvierà il periodico «stress test» sulla situazione degli istituti di credito, per verificarne la reazione a un ipotetico scenario economico avverso. Lo ha comunicato la stessa Eba, spiegando che sono previste tre scadenze per la raccolta dei risultati: metà maggio, fine di giugno, metà luglio. A fine luglio saranno pubblicati i risultati. Oggi invece la Vigilanza bancaria della Bce, guidata dall’italiano Andrea Enria, renderà noti i risultati dello «srep», l’esame dei rischi delle singole banche sulla base dei dati 2019, che varrà per l’anno in corso. L’analisi si basa su modello imprenditoriale, governance e gestione

dei rischi, ma soprattutto sulle riserve di capitale, che devono essere sufficienti ad assorbire perdite, e sulla liquidità. Ci sarà una novità: saranno pubblicati anche i requisiti di capitale aggiuntivo, chiamati «Pillar 2», già noti per le banche italiane vigilate direttamente da Francoforte, ma con possibili sorprese per istituti di altri Paesi europei. Questa mattina Enria illustrerà i numeri, dopo aver diffuso le tavole di Francoforte contenenti le valutazioni, banca per banca, ma anche aggregate (fra quelle sotto la vigilanza Bce), del «Processo di revisione e valutazione prudenziale». I numeri sintetizzano i risultati emersi dall’analisi del 2019 e indicano alla banca le azioni da intraprendere.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È cruciale evitare di ritirare le politiche di sostegno prematuramente, sia sul fronte monetario ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo aver fatto un po’ melina nella propria metà campo, il patron del gruppo Acs, nonché preside...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una forte ripresa dell’economia tra giugno e luglio. È su questo che scommette il governo: uscire...

Oggi sulla stampa