Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bcc, la riforma deve proseguire

Confcooperative, Federcasse, Iccrea banca, Cassa centrale banca, Cassa centrale Raiffeisen nell’interesse delle bcc, casse rurali e Raiffeisenkassen chiedono che il governo e il parlamento confermino la linea salvaguardata e valorizzata dalla riforma che tutela l’identità mutualistica, il ruolo e la capacità competitiva degli istituti. E questo affinché «possano continuare a essere, anche per il futuro, protagonisti nel concorrere alla costruzione del bene comune».Confcooperative, Federcasse e i tre gruppi bancari cooperativi auspicano perciò «un confronto costruttivo finalizzato a condividere tutti questi obiettivi. È interesse di tutti, e in particolare delle banche affiliate, dei soci, delle imprese e delle comunità territoriali, che la riforma parta nei tempi attualmente previsti dalla normativa, con l’avvio dei gruppi bancari cooperativi programmato al più tardi per il 1° gennaio 2019. Siamo convinti, proseguono i diretti interessati, «che l’attuazione della riforma sia per il credito cooperativo italiano un passo decisivo verso il futuro».

Le rappresentanze di cooperative e bcc evidenziano che gran parte degli istituti «è pronta a raccogliere questa sfida al servizio e per lo sviluppo del nostro paese. Ci auguriamo che il governo italiano possa contribuire – nei confronti del parlamento europeo e della Commissione Ue – a riequilibrare una produzione normativa e regolamentare in favore di una legislazione realmente proporzionale e adeguata rispetto a banche che hanno dimensioni, complessità e finalità imprenditoriali differenti».

In particolare, concludono le associazioni che rappresentano il mondo cooperativo bancario, «sarà rilevante rivedere in un’ottica di coerenza le misure relative alle bcc contenute nella bozza di decreto del ministero dell’economia e delle finanze sui requisiti degli esponenti e quanto contenuto nel decreto legislativo di recepimento della Mifid II in materia di trattamento delle azioni emesse dalle banche di credito cooperativo».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa