Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Il Bari nella borsa Uk delle criptovalute

Il Bari sbarca nella City di Londra. Non nella storica borsa valori della capitale britannica, ma nel molto più pionieristico mondo delle criptovalute. Il club del presidente Cosmo Antonio Giancaspro si candida a diventare il primo club europeo in assoluto ad aderire al London Football Exchange (Lfe), una borsa valori per il calcio dove le transazioni avvengono in criptovalute e sono garantite dalla tecnologia blockchain. La piattaforma, presentata a Davos in Svizzera il 26 gennaio, sarà operativa a partire dal terzo trimestre del 2018 e punta a raccogliere per quella data la bellezza di 350 milioni di dollari (281 mln euro). Nel frattempo sta raccogliendo adesioni in giro per l’Europa e la prossima settimana svelerà i nomi di altri cinque club europei partner (per il momento rigorosamente top secret), mentre con altri 50 (incluse squadre di premier league) le trattative sono ancora in corso e verranno definite nei prossimi mesi.

Il Bari ha battuto tutti sul tempo ed è la prima squadra di calcio a essere stata ufficialmente annunciata dal corporate ceo di Lfe, Charles Pittar, come «pronta ad aderire alla piattaforma che garantirà al club nuove opportunità di raccolta fondi e ai tifosi un accesso senza precedenti alle attività della squadra». Di cosa si tratta? In pratica, acquistando i token, ossia la moneta virtuale emessa da Lfe, i tifosi potranno acquistare non solo quote societarie della propria squadra del cuore, ma anche servizi, merchandising, biglietti per eventi e pacchetti Vip. In quest’ottica l’adesione dell’Fc Bari 1908 al London Football Exchange sembra essere funzionale sia al progetto, più volte annunciato dal presidente Giancaspro, di apertura all’azionariato popolare, sia alla prospettiva di acquisire in concessione lo stadio San Nicola per ristrutturarlo e trasformarlo in un moderno impianto multi-servizi.

Pittar ha speso parole di elogio per il club pugliese, primo in assoluto ad aver creduto a questo «rivoluzionario modello di finanziamento e partecipazione nel mondo del calcio». «Non vediamo l’ora di sviluppare questa partnership per essere uno dei primi club al mondo a trarre vantaggio da questa tecnologia», ha dichiarato il numero uno biancorosso, Giancaspro. «Il Bari è un club ricco di storia, i nostri tifosi sono la nostra linfa vitale e vogliamo in questo modo gratificarli e premiarli».

Francesco Cerisano

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il virus ci ha cambiati profondamente. Ma non è chiaro come. Quali effetti lascerà su di noi, sull...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

II lavoratori messi in ginocchio dalla crisi tornano in piazza. Ministro Orlando, qual è il piano d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora caos sulla tassazione dei compensi derivanti dai contratti decentrati. Il balletto tra tassaz...

Oggi sulla stampa