Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bankitalia, Visco pronto al bis

Resta alta la tensione fra i partiti e le istituzioni dopo la presa di posizione del Pd contro la riconferma di Ignazio Visco alla guida di Bankitalia. Il segretario del Pd, Matteo Renzi, sconfessa il presidente del consiglio rivelando che «il governo era d’accordo» con la mozione che impegna l’esecutivo a non riconfermare Visco con l’accusa neanche velata di omessa vigilanza sul sistema bancario. «La mozione parlamentare non solo era nota al governo, ma come sa chi conosce il diritto parlamentare questa mozione prevedeva che il governo desse un parere.

Che c’è stato. Ed è stato positivo», spiega Renzi. E aggiunge a chi gli chiede se sfiduciando Visco non abbia violato il galateo istituzionale: «Preferisco gli interessi dei risparmiatori». Palazzo Chigi cerca di mantenere un profilo più istituzionale e nella replica annuncia che le scelte del premier Paolo Gentiloni in merito alla prossima nomina alla guida di Palazzo Koch «saranno basate sulle prerogative a lui attribuite dalla legge ed ispirate esclusivamente al criterio di salvaguardia dell’autonomia dell’Istituto». Una dichiarazione che fa il paio con quella giunta solo 24 ore dal Quirinale a difesa di Banca d’Italia. L’eventuale riconferma di Visco, di questo ormai si tratta, commenta Renzi, «non sarà una mia sconfitta. Io non ho posto una questione di nomi, ma di controlli. Non è lesa maestà pensare a un ricambio nella carica». E annuncia: «La commissione d’inchiesta sulle banche ci riserverà sorpresine».

Intanto Gentiloni ha confermato la «piena fiducia» alla sottosegretaria Maria Elena Boschi, a cui le ricostruzioni imputavano la responsabilità di non aver comunicato al premier i contenuti della mozione. E interviene anche Silvio Berlusconi, leader di Fi, al suo arrivo al pre-vertice del Partito popolare europeo, secondo il quale il governatore «non ha svolto il controllo che ci si attendeva». Durissimo il leader di Mdp, Pier Luigi Bersani, che parla della mozione come di «un atto gravissimo… si vuole dare addosso alle guardie per lasciare tranquilli i ladri». Attacca Luigi Di Maio, M5S: «Renzi vuole rifarsi una verginità».

Alessandra Ricciardi

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa