Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bankitalia: nuovo calo del debito

Il debito pubblico scende in valore assoluto anche nel mese di novembre. E si rafforzano le possibilità di chiudere il 2017 con la flessione del rapporto tra il debito pubblico e il prodotto interno lordo, un segnale importante sia per i mercati che alla luce del giudizio Ue sui conti italiani. A novembre, secondo i dati della Banca d’Italia, il debito dell’amministrazione centrale è sceso a 2.275 miliardi di euro, con un calo di 14,7 miliardi rispetto al mese di ottobre.

Quest’anno il debito era già calato, in termini assoluti, a febbraio e ad agosto. E come ormai accade da anni subirà un altra sforbiciata rilevante a dicembre, con la regolazione dei conti di tesoreria (in parte già usati a novembre). L’obiettivo di chiudere l’anno con un miglioramento del rapporto debito/pil rispetto al 2016 (132%) sembra dunque più concreto. «Per la prima volta nel 2015 il rapporto è diminuito, nel 2016 si è stabilizzato e dal 2017 calerà ancora» assicura il ministro Pier Carlo Padoan, intervistato da Handelsblatt. Padoan si è detto preoccupato dai progetti elettorali di alcuni partiti che vogliono smontare alcune delle riforme strutturali degli ultimi anni, a cominciare da quella delle pensioni. Le riforme, dice Padoan, servono alla crescita e vanno «curate».

Mario Sensini

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Anche Mediobanca si allinea al trend generale del credito e presenta risultati di tutto rilievo, bat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il Gruppo Arvedi rivendica, oltre al completo risanamento di uno dei siti più inquinati d’Italia ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il premier Mario Draghi ha un’idea verde per la siderurgia italiana, che fa leva sui miliardi del ...

Oggi sulla stampa