Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Bankitalia: nuovo calo del debito

Il debito pubblico scende in valore assoluto anche nel mese di novembre. E si rafforzano le possibilità di chiudere il 2017 con la flessione del rapporto tra il debito pubblico e il prodotto interno lordo, un segnale importante sia per i mercati che alla luce del giudizio Ue sui conti italiani. A novembre, secondo i dati della Banca d’Italia, il debito dell’amministrazione centrale è sceso a 2.275 miliardi di euro, con un calo di 14,7 miliardi rispetto al mese di ottobre.

Quest’anno il debito era già calato, in termini assoluti, a febbraio e ad agosto. E come ormai accade da anni subirà un altra sforbiciata rilevante a dicembre, con la regolazione dei conti di tesoreria (in parte già usati a novembre). L’obiettivo di chiudere l’anno con un miglioramento del rapporto debito/pil rispetto al 2016 (132%) sembra dunque più concreto. «Per la prima volta nel 2015 il rapporto è diminuito, nel 2016 si è stabilizzato e dal 2017 calerà ancora» assicura il ministro Pier Carlo Padoan, intervistato da Handelsblatt. Padoan si è detto preoccupato dai progetti elettorali di alcuni partiti che vogliono smontare alcune delle riforme strutturali degli ultimi anni, a cominciare da quella delle pensioni. Le riforme, dice Padoan, servono alla crescita e vanno «curate».

Mario Sensini

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un passetto alla volta. Niente di clamoroso, ma abbastanza per arrivare all’11% tondo, dopo una se...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non sempre il vino corrisponde al giudizio del venditore. Ma le cifre che giovedì Mediobanca — co...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Rush finale e già scontro sui nomi dei manager che dovranno guidare il Recovery plan e sui progetti...

Oggi sulla stampa