Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Banco Fiorentino verso l’Alta Toscana

Parte in Toscana la seconda stagione delle aggregazioni nel mondo del credito cooperativo targato Iccrea. Dopo quelle del 2016-2018, che hanno portato ad avere una quindicina di banche, ora ci si attrezza per far fronte alle criticità innescate dalla crisi economica post-Covid. La prima mossa è del Banco Fiorentino (nato nel 2016 dalla fusione delle Bcc di Mugello, Signa e Impruneta) e di Banca Alta Toscana (nata nel 2017 dalla fusione di Bcc Vignole e montagna pistoiese con Bcc di Masiano) che hanno annunciato l’aggregazione «per fornire ai territori di riferimento, ai soci e alla clientela un servizio più efficiente e competitivo, valorizzando la storia e il personale delle due banche». Per adesso è stata sottoscritta una lettera d’intenti per realizzare un progetto aggregativo che dovrebbe concludersi entro l’estate prossima. Banco Fiorentino e Banca Alta Toscana intendono dare l’esempio e «auspicano che la fusione proposta possa rappresentare un punto di riferimento del credito cooperativo». Dall’unione nascerà un istituto solido sul fronte patrimoniale, che conta circa 2.700 milioni di raccolta, 1.500 milioni di impieghi, 49 filiali e 420 dipendenti. I soci sono 20.671.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Generali, atto secondo. Francesco Gaetano Caltagirone, socio della compagnia al 5,6%, non molla sul ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Tre mesi per le riforme. Cruciali, delicatissimi, fondamentali. Un calendario denso che nelle intenz...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Bastano uno smartphone o una chiavetta usb per registrare conversazioni dal vivo o telefoniche e rac...

Oggi sulla stampa